SALENT SCOUT – Paolo Rizzo, il ‘Soldatino’ made in Salento

È una delle note più liete della stagione, il nuovo che avanza nel calcio salentino. Continua a stupire Paolo Rizzo, vera e propria rivelazione nel campionato di Serie D, vent’anni appena compiuti e un futuro prestigioso ad attenderlo. Lo abbiamo intervistato in esclusiva, ripercorrendo insieme a lui i suoi esordi, i suoi miti e tutte le tappe che hanno segnato la sua giovane carriera, sino all’attuale esperienza di Trani.

Rizzo approda giovanissimo nel settore giovanile del Lecce, debuttando sotto età nel campionato allievi del 2008. Il fattore anagrafico non lo penalizza, impressionando da subito per qualità e temperamento da veterano. “Devo ringraziare mister Rubinacci, puntualizza Rizzo, “ha sempre creduto in me fin dal primo giorno, in un momento delicato per ogni ragazzo che si affaccia al mondo del calcio. Non smetterò mai di essergli grato”.

“Soldatino”, nomignolo legato alla sua somiglianza calcistica con Angelo Di Livio, si disimpegna indifferentemente da terzino o esterno alto e, anche per questa sua duttilità, l’approdo in Primavera (nella foto in basso) non tarda ad arrivare. Vi entra in pianta stabile nel 2009 quando, al termine della stagione, la società giallorossa procede inspiegabilmente allo svincolo.

Numerose squadre si accostano al suo nome, club di caratura nazionale come Rimini e Casertana sembrano interessate alle sue prestazioni; Rizzo però decide di restare in provincia, accasandosi al Sogliano. Una stagione nel campionato d’eccellenza pugliese, a maturare tra i grandi.

La svolta nell’estate 2011, con la firma per il Nardò. Qui si impone come uno dei talenti più in vista della categoria, interpretando il ruolo con impegno e sacrificio tali da renderlo un beniamino tra i tifosi: “Per la mia crescita calcistica l’approdo a Nardò è stato decisivo. In maglia granata ho vissuto sei mesi fantastici. Mi resta uno splendido ricordo della travolgente passione dei tifosi”. L’esperienza neretina però, cronaca dei giorni nostri, si interrompe bruscamente, la crisi societaria porta allo scioglimento del contratto, con il conseguente passaggio al Trani.

I suoi idoli Maldini e Zanetti, “due icone in assoluto per chi gioca nel mio ruolo, e non solo. Della nuova generazione seguo con interesse Lahm e Dani Alves”. In bocca al lupo, Soldatino.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • romano-andrea-virtus-matino SALENT SCOUT – Dal Salento a Dubai: nuovi palcoscenici per Andrea Romano

    Si chiama Andrea Romano, è un classe ’94, salentino doc e di professione fa il portiere. La sua carriera è un’escalation di emozioni e, nonostante la giovanissima età, si è già tolto molte soddisfazioni. La nuova frontiera si chiama Al-Ain, il club più titolato degli Emirati Arabi Uniti. “Ho iniziato a scaldare i guantoni nelle…

  • SALENT SCOUT – Da Palermo a Lecce, Pasculli ‘adocchia’ tre baby siculi. E a Dubai nuova vetrina SALENT SCOUT – Da Palermo a Lecce, Pasculli ‘adocchia’ tre baby siculi. E a Dubai nuova vetrina

    Palermo-Lecce è un asse caldo, non solo per gli ottimi rapporti tra le due tifoserie. Nei giorni scorsi, infatti, tre giovanissimi ragazzi originari di Isola delle Femmine (piccola ma bellissima cittadina del capoluogo siciliano) hanno avuto modo di farsi notare agli occhi di Pedro Pablo Pasculli, tecnico della Beretti giallorossa. Nello specifico si tratta del…

  • SALENT SCOUT – Vetrina veronese per i giovani salentini: in tre nel mirino del Nardò? SALENT SCOUT – Vetrina veronese per i giovani salentini: in tre nel mirino del Nardò?

    Bella vetrina per i giovani salentini quella di Villafranca di Verona. Nei primi giorni di luglio lo stage, organizzato da Max Leghissa con la collaborazione di Pasquale Rizzuto, si è svolto sotto gli interessati occhi di addetti ai lavori e appassionati di calcio giovanile. Tra tutti spiccano le figure di Pippo Filippini (coordinatore degli osservatori…

  • SALENT SCOUT – Gabriel Lunetta, sedicenne bomber sulle orme di Ibra SALENT SCOUT – Gabriel Lunetta, sedicenne bomber sulle orme di Ibra

    (di Attilio PALMA) – Padre salentino (leccese doc!), Gianfranco, madre parigina, Dominique, e la grande passione di correre dietro ad un pallone. Gabriel Lunetta, 16 anni, attualmente residente a Milano, gioca a calcio da quando ha imparato a camminare. Dotato di grandissima tecnica, forte fisicamente (183 cm per 73 chili di muscoli) ma anche rapido…

  • SALENT SCOUT – Shehu e i suoi ‘fratellini’ (anche salentini). Leghissa: “Uno stage da incorniciare” SALENT SCOUT – Shehu e i suoi ‘fratellini’ (anche salentini). Leghissa: “Uno stage da incorniciare”

    Bisceglie e Barletta hanno fatto da teatro ad un interessante e ben riuscito stage, dedicato ai giovani calciatori, dal primo al 3 maggio scorso. Una bella e pimpante truppa di campioncini in erba, dai classe ’94 ai ’97, hanno avuto modo di mettere in vetrina le proprie qualità davanti agli attenti occhi di osservatori di…