SALENT SCOUT – Mariano, il metronomo del Toro che impara da Pirlo

Foto: Francesco Mariano

“La salvezza era il nostro obbiettivo all’inizio del nuovo ciclo, ma questa squadra ha qualità e carattere per centrare i play-off”. Ha ancora fame Francesco Mariano, giovane centrocampista del Nardò, chiaro nell’esprimere la voglia di rivalsa di un gruppo e di una città intera per una stagione quantomai travagliata.

Per lui, tra i pochi elementi di continuità con lo squadrone che aveva monopolizzato la prima parte del campionato di Serie D, una stagione di alto profilo ad imporlo all’attenzione come uno degli under più promettenti della categoria. Mariano, classe ’93, nasce calcisticamente nelle giovanili del Lecce, società attualmente proprietaria del suo cartellino, poi l’esperienza di Maglie (nella foto in basso), a ritagliarsi un ruolo di primo piano nel campionato di Promozione vinto dalla compagine giallorossa.

In estate la chiamata del Nardò, opportunità che il ragazzo ha saputo sfruttare a dovere: “Il salto di categoria non è stato affatto facile”, racconta Francesco, “grazie però all’aiuto della squadra e al duro lavoro sono riuscito a togliermi delle soddisfazioni”. Da geometra del centrocampo granata, Mariano ha saputo conquistarsi la fiducia di mister Longo che, in più occasioni, ha rimarcato la sua crescita fisica e caratteriale, con una sagacia tattica che lo ha reso un punto fermo nella burrascosa stagione neretina.

Celebrale più che faticatore insomma, non stupisce così che il suo modello sia Andrea Pirlo: “Sicuramente è il mio calciatore di riferimento, è uno dei migliori centrocampisti del mondo e, avendo caratteristiche simili, cerco di ispirarmi alle sue giocate”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • romano-andrea-virtus-matino SALENT SCOUT – Dal Salento a Dubai: nuovi palcoscenici per Andrea Romano

    Si chiama Andrea Romano, è un classe ’94, salentino doc e di professione fa il portiere. La sua carriera è un’escalation di emozioni e, nonostante la giovanissima età, si è già tolto molte soddisfazioni. La nuova frontiera si chiama Al-Ain, il club più titolato degli Emirati Arabi Uniti. “Ho iniziato a scaldare i guantoni nelle…

  • SALENT SCOUT – Da Palermo a Lecce, Pasculli ‘adocchia’ tre baby siculi. E a Dubai nuova vetrina SALENT SCOUT – Da Palermo a Lecce, Pasculli ‘adocchia’ tre baby siculi. E a Dubai nuova vetrina

    Palermo-Lecce è un asse caldo, non solo per gli ottimi rapporti tra le due tifoserie. Nei giorni scorsi, infatti, tre giovanissimi ragazzi originari di Isola delle Femmine (piccola ma bellissima cittadina del capoluogo siciliano) hanno avuto modo di farsi notare agli occhi di Pedro Pablo Pasculli, tecnico della Beretti giallorossa. Nello specifico si tratta del…

  • SALENT SCOUT – Vetrina veronese per i giovani salentini: in tre nel mirino del Nardò? SALENT SCOUT – Vetrina veronese per i giovani salentini: in tre nel mirino del Nardò?

    Bella vetrina per i giovani salentini quella di Villafranca di Verona. Nei primi giorni di luglio lo stage, organizzato da Max Leghissa con la collaborazione di Pasquale Rizzuto, si è svolto sotto gli interessati occhi di addetti ai lavori e appassionati di calcio giovanile. Tra tutti spiccano le figure di Pippo Filippini (coordinatore degli osservatori…

  • SALENT SCOUT – Gabriel Lunetta, sedicenne bomber sulle orme di Ibra SALENT SCOUT – Gabriel Lunetta, sedicenne bomber sulle orme di Ibra

    (di Attilio PALMA) – Padre salentino (leccese doc!), Gianfranco, madre parigina, Dominique, e la grande passione di correre dietro ad un pallone. Gabriel Lunetta, 16 anni, attualmente residente a Milano, gioca a calcio da quando ha imparato a camminare. Dotato di grandissima tecnica, forte fisicamente (183 cm per 73 chili di muscoli) ma anche rapido…

  • SALENT SCOUT – Shehu e i suoi ‘fratellini’ (anche salentini). Leghissa: “Uno stage da incorniciare” SALENT SCOUT – Shehu e i suoi ‘fratellini’ (anche salentini). Leghissa: “Uno stage da incorniciare”

    Bisceglie e Barletta hanno fatto da teatro ad un interessante e ben riuscito stage, dedicato ai giovani calciatori, dal primo al 3 maggio scorso. Una bella e pimpante truppa di campioncini in erba, dai classe ’94 ai ’97, hanno avuto modo di mettere in vetrina le proprie qualità davanti agli attenti occhi di osservatori di…