VIRTUS FRANCAVILLA – D’Agostino: “Questa squadra ha sempre avuto fame…”

Domenica sfida in casa del Palermo, il tecnico si aspetta il giusto atteggiamento dai suoi: "Dovremo giocare liberi di testa e cercare di portare a casa la qualificazione, facendo la nostra gara e senza mai rinunciare alla nostra identità"

dagostino-savio-salerno

Foto: G. D'Agostino - ©S. Salerno

La prima conferenza stampa di Gaetano D’Agostino arriva dopo una prova convincente della Virtus Francavilla. Il lavoro, naturalmente, è solo all’inizio, ma i segnali sono tutti positivi. “È una squadra che ha sempre avuto fame – afferma il tecnico – . Stiamo lavorando per cercare di avere una nuova identità di gioco ed oggi ho visto un buon cambiamento. Sono arrivati dieci, dodici giocatori nuovi e, insieme ai calciatori storici, partendo da zero, è importante cercare di far gruppo sin dal primo giorno, sia tatticamente che a livello sociale. Bisogna far assaporare la storicità di Francavilla. Il Francavilla è reduce da tre quattro anni di risultati stupendi, dove ha scritto una storia importante, e quindi bisogna subito mettersi a disposizione e capire le esigenze della società e dei tifosi. Fin dal primo giorno ho avuto una risposta di grande disponibilità e di amore per questa piazza dai ragazzi: partendo da qui, partiamo da una base forte”.

Poi, sulla gara: “C’è sempre da migliorarsi – ammette D’Agostino . Ho visto delle ottime cose e delle cose da migliorare: non sono tantissime ma ci sono, per cercare di arrivare all’inizio del campionato con le nostre sicurezze. Mi piace elencare gli errori ai calciatori quando si vince, perché nella vittoria è il punto strategico per andare a curare i dettagli”.

Domenica prossima sfida affascinante, per il secondo turno di Tim Cup, in casa del Palermo. D’Agostino non si nasconde: “La mia filosofia, che cerco di trasmettere ai ragazzi, è quella di andare sempre in campo con una mentalità vincente. Andremo a Palermo per una partita storica, ma dovremo giocare liberi di testa e cercare di portare a casa la qualificazione, facendo la nostra gara e senza mai rinunciare alla nostra identità”.

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati

  • LECCE – Liverani schietto: “Avrei preferito non giocare la Coppa nella settimana della sfida al Genoa”

    Per mister Fabio Liverani non è mai stato un mistero. La partita che contava, in questa settimana, non era quella di ieri contro la Spal, ma quella di domenica contro il Genoa. Nel dopogara del “Mazza”, il tecnico è abbastanza schietto. “Se valuto solo il primo tempo – ha dichiarato – non posso trovare alcun…

  • riccardi LECCE – Nel naufragio di Ferrara affondano in molti, Lapadula ultimo a mollare: le pagelle

    LE PAGELLE DI SPAL-LECCE Vigorito voto 6: incolpevole su tutte e cinque le segnature della Spal, nella ripresa evita un passivo peggiore con un paio di interventi di pregevole fattura. Benzar voto 4: pronti via e si rende protagonista di una grande chiusura su Floccari, ma con il passare dei minuti diventa un totale disastro, sbagliando…

  • LA CRONACA – Lecce, umiliazione di Coppa. Le riserve toppano e la Spal ne fa cinque

    Il Lecce saluta la Coppa Italia nel peggiore dei modi, venendo umiliato con un netto 5-1 dalla Spal. Un risultato pesante, forse ingiusto, ma che rispecchia i valori in campo, visto che Semplici ha puntato su molti titolari mentre Liverani su tanti esordienti, praticamente tutti deludenti. Come prevedibile, Liverani stravolge la formazione tipo e dà spazio alle seconde linee…

  • stadio-paolo-mazza-spal-ph-lungoleno-wikipedia LIVE! SPAL-LECCE, il tabellino

    LIVE! SPAL-LECCE, il tabellino Ferrara, stadio “Paolo Mazza” mercoledì 4 dicembre 2019, ore 18 Tim Cup 2019/20 – quarto turno SPAL-LECCE 5-1 RETI: 18′ Igor (S), 24′ Paloschi (S), 31′ Murgia (S), 45′ Cionek (S), 55′ Imbula (L), 84′ Floccari (S) — FINALE — SPAL (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Cionek, Missiroli, Murgia, Jankovic (63′…

  • stadio-paolo-mazza-spal-ph-lungoleno-wikipedia LECCE – Si ritorna al “Mazza” contro la Spal in Tim Cup: le probabili formazioni

    Alle ore 18, con diretta su RaiSport, il Lecce ritorna a Ferrara ad affrontare la Spal dopo il successo di fine settembre in campionato, per guadagnarsi gli ottavi di finale di Tim Cup e andare a sfidare il Milan a gennaio. Mister Fabio Liverani, saggiamente, praticherà un corposo turnover tenendo conto anche che domenica, al…