Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VIRTUS MATINO-NARDÒ – Colpo-Toro in dieci. Una prodezza di Mancarella decide il derby

Si tinge di granata il derby dell’undicesima giornata nel girone H di Serie D, che ha visto il Nardò espugnare Parabita battendo per 0-1 la Virtus Matino. A decidere il match è un bellissimo gol dello scuola Lecce Mancarella subito prima dell’intervallo in un match caratterizzato dall’equilibrio e con non tantissime occasioni da rete.

Branà conferma il 4-3-3 proponendo a sorpresa Alemanni nel tridente offensivo. E’ 4-3-1-2 per De Candia e Mancarella tra le linee. Match frizzante nelle prime battute del match e prima conclusione, pretenziosa, di Nasif al quinto con facile presa di Lovecchio. Ben più insidioso Mancarella al sesto: destro a giro e presa di Convertini in due tempi. Matino molto vicino al gol all’ottavo con una bella conclusione volante di Ancora che, diretta all’angolino, è stata deviata in angolo da Lovecchio. Dopo una fase di stallo, occasionissima ancora per i biancazzurri. Ventinovesimo, cross profondo di Cavalieri per la testa di Ruibal e gran parata di Lovecchio, poi Masetti nega il tap-in ad Alemanni. Si rivede il Nardò al 34′ con Puntoriere, autore di un mancino potente da fuori ed alto di non molto. Al 37′ la possibile svolta del match: Van Ransbeeck, già ammonito, trattiene Alemanni a centrocampo e finisce sotto la doccia in anticipo. Subito dopo Tarantino al tiro da fuori: destro al lato di un nulla. Proprio allo scadere della prima frazione la prodezza che sblocca il match: Mancarella si gira con un’abile finta di corpo e calcia forte nell’angolino lontano trovando il gran gol dai 25 metri.

Nella ripresa il Matino prova a lanciarsi alla ricerca del pari, ma il Nardò controlla agevolmente. Nel primo quarto d’ora non si va oltre il tentativo notevolmente fuori misura di Tarantino da fuori. Al diciottesimo ci riprova Mancarella, stavolta da punizione e con un esito ben diverso: pallone alto sopra la traversa. Solo al 25′ i biancazzurri tornano a farsi vedere in avanti: Giambuzzi dalla distanza chiama Lovecchio alla parata a terra. I neretini contengono gli avversari in modo agevole, così la Virtus ci prova solo da fuori come al 39′ con un siluro da lontanissimo ed impreciso di Grandis. Ben più insidioso, a due dal novantesimo, Monopoli, che di testa non trova il gol da due passi. Nel recupero l’occasione per il pari arriva al 48′ sul destro di Ancora, che spedisce alto in semi-rovesciata l’ultima opportunità del match.

Nel prossimo turno il Nardò ospiterà il Francavilla mentre la Virtus Matino sarà ospite del Lavello.

IL TABELLINO:

Parabita, Heffort Sport Village
domenica 14 novembre 2021, ore 14.30
Serie D/H 2021/22 – giornata 11

VIRTUS MATINO-NARDÒ 0-1
RETI: 45′ pt Mancarella

VIRTUS MATINO (4-3-3): Convertini; Cavalieri (7′ st Monopoli), Salto, Facundo, Taveri (1′ st Inguscio); Tarantino, Marin (30′ st Grandis), Graziano; Ruibal, Ancora, Alemanni (14′ st Giambuzzi). A disp.: D’Ippolito, Fina, D’Amicis, Pozzessere, Calò. All.: Branà.

NARDÒ (4-3-1-2): Lovecchio; Alfarano, De Giorgi, Masetti, Dorini; Mengoli, Van Ransbeeck, Cancelli; Mancarella; Puntoriere (45′ st Cavaliere), Cristaldi (34′ st Caputo ). A disp.: Petrarca, Porcaro, Mariano, Palazzo, Valzano, Mileto, Gallo. All.: De Candia.

ARBITRO: Allegretta di Molfetta.

NOTE: match disputato a porte chiuse. Ammoniti: Taveri, Ancora, Tarantino, Inguscio (V). Espulso: al 37′ Van Ransbeeck (N) per somma di ammonizioni. Angoli: 3-1. Rec: pt 0′, st 4′.

RISULTATI E CLASSIFICA