TARANTO – Siclari ci crede: “Siamo più tranquilli e sereni. Ce la giocheremo”. E sui tifosi…

Il gol di Siclari (@Salento Sport/ F. Capriglione)

Foto: Siclari in gol (@F. Capriglione per Salento Sport)

Fonte: 100 Sport Magazine |

Il ritorno alla vittoria in trasferta del Taranto ha coinciso con il ritorno al gol di Giuseppe Siclari, attaccante siciliano arrivato dalla Lega Pro. Nel corso della trasmissione 100 Sport Magazine, Siclari è tornato sulla partita di San Severo, rinnovando le intenzioni di rimonta sulla Virtus Francavilla Calcio: “Abbiamo espresso un bel gioco” – afferma – “che ci ha portato a vincere fuori casa, dopo tanto tempo. Credo sia stato il miglior Taranto da quando è tornato Cazzarò“.

Il Taranto è apparso più sereno nelle ultime uscite. Il gol subito quando gli avversari erano in inferiorità numerica potrebbe però far suonare un campanellino d’allamre: “La serenità e la tranquillità ci sono” – confida Siclari – “, è innegabile. Ci sacrifiamo a vicenda e questo permette di avere margini di crescita. Il San Severo è rimasto in dieci e c’è stato un calo mentale da parte nostra che gli ha permesso di andare a rete, ma si è trattato di un momento poco brillante per noi. Nel calcio la condizione mentale conta quanto quella fisica e, con queste premesse, sentiamo di poter migliorare“.

Sul tecnico Cazzarò, l’attaccante catanese è convinto: “Ha idee tattiche chiare e ci permette di essere dinamici in avanti, grazie alle caratteristiche di noi tre che giochiamo nel reparto avanzato. Tifosi? Giocare senza il supporto dei tifosi è diverso perchè vogliamo averli dalla nostra parte, visto che nessuno se la può permettere. Fino alla fine del campionato saranno tante finali e li vogliamo al nostro fianco per spingerci verso un obiettivo“.

Gaetano sembra aver preso il posto di Yeboah, come terzo attaccante. Siclari elogia il giovane compagno di reparto: “È un under e domenica è stata la seconda partita consecutiva da titolare. Ha giocato bene, con qualità, mostrando anche una notevole duttilità tattica. Yeboah, però, non è da meno“.

Il prossimo impegno di campionato vede la Turris scendere in campo allo ‘Iacovone‘. Una partita difficile per il Taranto: “Saranno tutte partite difficili perchè tutte daranno qualcosa in più. Da parte nostra i jolly ce li siamo giocati tutti. Ai tifosi chiedo di esserci vicini per le prossime nove gare” – conclude Siclari – “per raggiungere il nostro sogno“.

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento