TARANTO – Post gara di Francavilla, la Procura Federale ha chiesto il deferimento per tre tesserati rossoblù

taranto

Foto: @Salentosport.net - F. Capriglione

Non è un momento particolarmente felice per il Taranto. Oltre ai risultati sportivi, che hanno allontanato i rossoblù dalla Lega Pro, e alle sanzioni del Giudice sportivo, il sodalizio di Elisabetta Zelatore e Tonio Bongiovanni ha dovuto incassare un altro colpo: in data 26 aprile, infatti, la Procura Federale della Figc ha notificato al club un procedimento di conclusione delle indagini in merito ai fatti accaduti all’interno dello stadio “Giovanni Paolo” di Francavilla Fontana nel post gara tra la Virtus ed il Taranto (incontro vinto per 2-1 dai biancazzurri).

Il Procuratore Federale Aggiunto, letti gli atti dell’attività di indagine, ha richiesto il deferimento per la società Taranto, per Giuseppe Genchi,. Francesco Montervino e Salvatore Campilongo (all’epoca tecnico dei rossoblù). I tesserati dovranno rispondere della violazione dell’articolo 12 comma 8 del Codice di Giustizia Sportiva che fa ai tesserati “un generale e cogente divieto di sottostare a manifestazioni e comportamenti dei propri sostenitori che, in situazioni collegate allo svolgimento della loro attività, costituiscono forme di intimazione, determinano offesa, denigrazione, insulto per persona, o comunque violino la dignità umana”.

Le sanzioni più probabili dovrebbero essere un’ammenda alla società e la squalifica dei tre tesserati deferiti.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati