TARANTO – Pettinicchio: “Male nella ripresa”. Volini: “Grande vittoria”

Lo stop inaspettato di Potenza, rischia di far ripiombare il Taranto in quell’abisso dal quale era riuscito a tirarsi fuori, con grossa difficoltà, solo qualche giorno addietro. La prestazione incolore offerta dalla squadra di Pettinicchio preoccupa e non solo sotto l’aspetto dei risultati, contribuendo ad ingrigire un cielo, che all’orizzonte non si presenta particolarmente terso.

Il primo tempo non è da buttare, nella ripresa invece è andato tutto per il verso storto. Non siamo riusciti ad entrare in campo con convinzione dopo un primo tempo nel quale eravamo stati noi ad avere le occasioni migliori, mi aspettavo qualcosa di più e invece dopo aver subito il primo gol la partita si è complicata terribilmente. In questo contesto è stato abile il Potenza a sfruttare un contropiede, realizzando la seconda rete”.

Fuori Bongermino, dentro Catalano ed il Taranto si spegne. Il punto di non ritorno sembra essere proprio questa sostituzione, ma Pettinicchio minimizza: “Bongermino non mi è parso in giornata ed ho buttato nella mischia Catalano con l’intento di costruire qualcosa, peccato però che dopo appena due minuti dalla sostituzione sia arrivato il vantaggio del Potenza e la partita si è messa in discesa per loro

Il tecnico tarantino sembra voler già dimenticare la brutta parentesi lucana, rivolgendo la sguardo la futuro: “La squadra è consapevole del passo falso, ci dispiace per la sconfitta ma continueremo a lavorare per migliorarci. Bisogna evitare di commettere degli errori che possono poi condizionare il risultato, come avvenuto qui a Potenza”.

Di tutt’altro umore Alberigo Volini, timoniere del Potenza, che proprio contro il Taranto ha ottenuto la prima vittoria sulla panca rossoblu lucana: ”Avevo chiesto la partita della vita ed i miei ragazzi mi hanno accontentato. Siamo stati molto bravi a limitare le folate offensive del Taranto, chiudendo ogni spazio e sfruttando al meglio le ripartenze. Con le due punte, il Taranto ci ha creato qualche grattacapo in più, nella ripresa invece siamo stati cinici sotto porta, sfruttando al meglio le occasioni che ci sono capitate. La classifica è bugiarda, il Taranto è una buona squadra e si riprenderà presto”.

Articoli Correlati