Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

TARANTO – Nardoni guarda al futuro: “Ripescaggio? Attendiamo”. E intanto ecco nuovi imprenditori

Due ore di confronto per chiudere di fatto la stagione appena conclusa e gettare le base per quella che verrà. Questo il resoconto dell’ultimo CdA di casa Taranto, tenutosi nella tarda serata di martedì. Diverse le novità emerse durante il faccia a faccia tra i soci, come confermato dallo stesso numero uno di via De Cesare, Fabrizio Nardoni, ai microfoni di Studio Cento, durante il consueto appuntamento settimanale con il contenitore sportivo 100 Sport Magazine. “La riunione di martedì – ha subito chiarito il presidente –, è stata utile per fare un resoconto delle risorse che ancora non sono state liquidate affinché si possa definitivamente chiudere il bilancio relativo alla passata stagione. Al momento la cifra necessaria si aggira sui 250 mila euro. Al di là delle questioni prettamente economiche, questo incontro è stata l’occasione per prospettare ai componenti del CdA la possibilità di allargare la base societaria. Esistono infatti due gruppi interessati al progetto Taranto – ha poi proseguito Fabrizio Nardoni –, il primo fa capo all’ attuale proprietario dell’Agropoli Domenico Cerruti, mentre il secondo è composto interamente da imprenditori tarantini che hanno manifestato la volontà di far parte del sodalizio. Stiamo valutando le intenzioni delle degli interessati ed entro dieci giorni decideremo se sposare la proposta dei primi o dei secondi”.

Il discorso poi cade inevitabilmente sulla questione ripescaggio: “Al momento c’è solo da attendere. Bisogna che siano rese chiare le procedure da seguire per richiedere il ripescaggio in Lega Pro. La prossima settimana dovrebbero essere ufficializzate le graduatorie e potrebbe essere fatta chiarezza in tal senso. Per i verdetti comunque, ci sarà da attendere molto, forse anche fino ad Agosto. Nel frattempo però non possiamo permetterci di starcene a guardare. Abbiamo già dato mandato al dg Pellegrini di scandagliare il mercato alla ricerca delle pedine necessarie alla costruzione della nuova squadra”.