TARANTO – Genchi potrebbe non rinnovare: decisivi i prossimi giorni

Foto: Genchi, capitano goleador del Taranto (@F. Capriglione per Salento Sport)

Il proseguimento del rapporto tra il Taranto e Giuseppe Genchi non è così scontato. Le sirene provenienti dalla Campania, direzione Nocera, sono sempre più insistenti e stanno complicando i piani del Taranto che vorrebbe puntare ancora sulla coppia d’attacco Genchi-Siclari. Se per l’attaccante siciliano il rinnovo potrebbe considerarsi come una formalità, il discorso cambia per il compagno di reparto che è in vacanza oltre i confini italiani.

La richiesta del bomber barese, arrivata alla società ionica attraverso l’agente Michele Menolascina è di un cospicuo ritocco, verso l’alto, dell’ingaggio. Dal canto suo il Taranto non ha chiuso definitivamente la porta alla richiesta di Genchi ma avrebbe messo dei paletti: il ritocco dell’ingaggio, come richiesto dal giocatore, sarebbe applicato solo in caso di Lega Pro; altrimenti, si opterebbe per un aumento inferiore rispetto alle pretese iniziali.

La società si muove anche sul versante burocratico per preparare tutti gli incartamenti utili per la domanda di ripescaggio. Gli organi federali hanno stilato la classifica delle aventi diritto inserendo le finaliste dei play-off: nove vincenti e nove perdenti. I criteri sono chiari: versamento del fondo perduto (duecentocinquantamila euro), situazione economica ineccepibile e stadio a norma sono parametri fondamentali. Il Taranto sembra avere le carte in regola ma dovrà attendere la compilazione della classifica delle squadre non aventi diritto che hanno presentato domanda di ripescaggio, per poter diradare qualche nube sul suo futuro campionato di competenza.

Nel frattempo si lavora nell’allestimento della rosa e nel completamento dei quadri tecnici. Manca la figura del direttore sportivo: tanti i nomi spifferati ma nessun membro della dirigenza si sbilancia in questo senso. Il parco giocatori necessita di un profondo maquillage che permetta ad Aldo Papagni di affrontare un campionato di Serie D di vertice oppure una tranquilla Lega Pro. Tanti i nomi accostati al Taranto. Per la difesa si fanno i nomi di Rainone (Casertana),  Maccarrone (L’Aquila) e potrebbe esserci un interessamento per Aquaro (Lupa Castelli). A centrocampo si seguono con insistenza Sekkoum (Francavilla), Guadalupi (Pomigliano) e  il giovane Buondonno (’97, Frattese). In attacco, in attesa di risolvere il rebus Genchi-Siclari il sogno si chiama Pietro Balistreri.

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati