SERIE D – Il Martina si riappropria della storia, è Seconda Divisione!

Il Martina si riappropria della sua storia, del suo blasone e scaccia tutte le paure in campo superando la Sarnese all’ultima curva e tornando in Seconda Divisione, tra i professionisti. Lo fa meritandolo sul campo per tutto un campionato, giocando un calcio concreto e spettacolare, soffrendo e stupendo, e innanzi a una platea di giornalisti degna di categorie ben più importanti. Un successo di tutta una società a partire dall’Avv. Muschio Schiavone sino a tutti gli atleti, settore tecnico, collaboratori e… tifosi. Un trionfo che la città meritava e che si concretizza con il bagno di folla in Piazza XX Settembre.

LA GARA. Bitetto sceglie il solito 4-4-2 con Leuci tra i pali, difesa con Gambuzza e Scoppetta centrali e la coppia Tundo-Dispoto a presidiare le fasce. Centrocampo con Fiorentino arretrato nel rombo che vede come vertici esterni Basile a destra e Memolla a sinistra. Vertice alto De Tommaso a supporto delle punte Picci e Amodeo. Che sarà una gara difficile si capisce da subito. Martina contratto, attento a giocare palla a terra e a trovare pertugi utili nella retroguardia Sarnese. I campani hanno il merito di non chiudersi ma se la giocano sin dal primo minuto quanto Ragosta su punizione getta fuori. Conci tre minuti più tardi prova la mezza rovesciata in area ma Leuci para in modo semplice. Prima parte della gara di marca campana con buon possesso palla e pressing che spinge i biancoazzurri in difesa. Il primo sussulto del Martina arriva al 15’ con Amodeo che crossa per Picci. L’avanti martinese non ci arriva di poco ma è il sintomo che il Martina ci crede e ha capito cosa fare. Il baricentro si alza, la Sarnese diviene più fallosa e De Tommaso ci prova su punizione mandando alta la palla. Al 24’ azione splendida di Tundo che si beve due avversari e crossa dalla sinistra per Picci che di testa manda alto di un nulla. Un minuto più tardi il Martina pretende un rigore per fallo su Memolla ma il direttore di gare vede una simulazione e ammonisce il tornante biancoazzurro. Cross dalla sinistra degli ospiti, pericoloso per Ragosta che in area prova il tiro sul quale un perfetto Leuci si oppone in presa plastica. Al 38’ De Tommaso dalla sua ‘mattonella’ di campo prova la punizione a girare ma Pergamena si oppone da gran portiere deviando in angolo. La Sarnese risponde agli assalti del Martina, la partita prende il volo, le squadre dimostrano di essere le migliori del campionato e onorano il calcio con una gara intensa il cui primo tempo termina dopo due minuti di recupero.

Inizio di ripresa da ‘partita a scacchi’ ma la luce per i locali si accende al 7’ quando un infilata di Amodeo è fermata in modo falloso da Panini. Rigore ed espulsione per il giocatore campano. Picci si prende la responsabilità del tiro e spiazza Pergamena: è il delirio, oltre che il vantaggio del Martina. Subito dopo Olcese, in giornata no, si fa parare facile un tiro dal limite dell’area. Bitetto butta nella mischia Chiesa, Ottonello e De Nicola per Basile, De Tommaso e Amodeo (stremati). Al 21’ Amodeo si divora un’occasione da gol mastodontica: lancio di Chiesa e Amodeo è solo davanti a Pergamena. Il tiro è fiacco e il portiere evita il raddoppio. Il centravanti arrivato a gennaio, però, si fa perdonare sei minuti dopo. De Tommaso ci mette ancora lo zampino inventando un cross di incredibile precisione per lo stesso Amodeo che stavolta aggira Pergamena e mette a segno il 2-0. L’incontro però non è chiuso. Il Martina si difende a denti stretti ma non lesinando le azioni d’attacco, la Sarnese si porta avanti con la forza della disperazione e a un minuto dal termine del tempo regolamentare guadagna un rigore per fallo di mano di Gambuzza in area. Il capitano biancoazzurro viene espulso per doppia ammonizione e Olcese riapre l’incontro spiazzando Leuci. Sei minuti di recupero interminabili ma il risultato non cambia. Al triplice fischio la gioia è indescrivibile. A meno di tre anni dai playoff di Prima Categoria il Martina si ritrova nel professionismo, meritando, superando innumerevoli ostacoli ma confermando la bontà di un progetto vincente. Il sogno si è avverato, ora bisogna solo festeggiare. E’ Seconda Divisione! Forza Martina!

***

TABELLINO – Campionato Nazionale Serie D gir. H – 17° giornata di ritorno
Domenica 06/05/2012 – Bitonto (BA), Stadio ‘Degli Ulivi’, ore 15.00

ASD MARTINA FRANCA – SARNESE 2-1 (primo tempo 0-0)
Reti: 8’st Picci (M, rig), 27’st Amodeo (M), 44’st Olcese (S, rig).

ASD MARTINA FRANCA (4-4-2): Leuci, Dispoto, Tundo, Fiorentino, Gambuzza, Scoppetta, Memolla, Basile, Picci, De Tommaso, Amodeo. All.: Bitetto. (A disp.: Muscato, Quacquarelli, Ottonello, Portosi, Chiesa, De Lucia, De Nicola).

SARNESE (4-3-3): Pergamena, Vitale, Noto, Violante, Monti, Panini, Conci, Platone, Olcese, D’Avanzo, Ragosta. All.: Pirozzi. (A disp.: Donnici, Parisi, Alfano, Tufano, Errico, Covetti, Siano).

ARBITRO: Lacagnina di Caltanissetta, assistenti Baccini di Conegliano Veneto e Galetto di Rovigo.
AMMONITI: 19’pt Conci (S), 20’pt Violante (S), 25’pt Memolla (M), 37’pt Vitale (S), 12’st Platone (S), 15’st De Tommaso (M), 18’st Picci (M), 23’st Tundo (M), 24’st Gambuzza (M), 41’st De Nicola (M). – ESPULSI: 7’st Panini (S), 42’st Gambuzza (M), 48’st Vitale (S). – ANGOLI: 3-6. – RECUPERO: 2’, 6’.
NOTE: Giornata parzialmente nuvolosa. Gara disputata in campo neutro e a porte chiuse per decisione del Giudice Sportivo.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati