NARDÒ vs ISCHIA – Le pagelle: Taurino è già leader, De Razza in difficoltà. Tito e Nigro martellano il Toro

NARDÒ vs ISCHIA – Le pagelle

MIRARCO: incolpevole sui goal, non ha molto da sbrogliare, qualche fisiologica incertezza sulle uscite in mischia. Poco impegnato. 6

MONTENEGRO: incontenibile in avanti con continue percussioni, qualche difficoltà invece nel contenere le scorribande di Tito. Martello. 7

LANOTTE: concede poco o nulla a Longo ma si fa vedere poco oltre la metà campo. Comunque utile. 6

VERGORI: primo tempo in trincea, secondo tempo in continuo appoggio offensivo. Qualche imprecisione ma tanta quantità. 6

TAURINO R.: fa valere la sua esperienza e la sua classe ma si fa sorprendere da Perna nell’occasione del goal. Nuovo leader in campo. 6

VETRUGNO: lotta in difesa con grinta e si sgancia in avanti con eleganza. Sfiora il goal su punizione poi nel finale la calcia in meta. 6.5

DE RAZZA: Stefano lotta da par suo e tampona finché può. Commette l’errore da cui nasce il raddoppio ischitano. In difficoltà. 5

DIFINO: ha patito oltre misura la prestanza fisica e il valore tecnico degli avversari. Non era neanche al meglio. Succede. 5

BAGNOLI: come partner di Majella fila una meraviglia, da seconda punta si smarrisce nei meandri gialloblu. Generoso. 5.5

CORVINO: sostituisce majella al centro dell’attacco in un ruolo non congeniale ma di pallone in rete ancora non se ne parla. Digiuno. 5.5.

MAJELLA: gioca appena 20′ per un problema fisico ancora da valutare. E senza lui calano le tenebre. S.V.

PATERA: bravo nel controllo di palla e nei suggerimenti ma non aspettiamoci da lui i goal. Si adatta. 6

GIORDANO: gettato tardivamente nella mischia si fa notare per i suoi puntuali recuperi e per la sua grinta. Sottovalutato. 6

MARZO: bei tocchi e buona personalità ma può poco di fronte ai marpioni ischitani. Promettente. 6

RENNA: senza Majella il Nardò non ha alternative non solo come singoli ma anche come assetto di gioco. Uscito Majella, unico terminale offensivo, il Nardò ha continuato ad arretrare senza avere alcuna chance di ripartenza. Una scelta tattica inevitabilmente votata alla sconfitta prontamente punita dall’Ischia. Dispiace dire che con Majella il Nardò ha ottenuto 13 punti, senza il bomber napoletano è ancora a quota zero. Oggi è sembrato di rivedere il Nardò della prima giornata. Progressi di gioco e di mentalità cercasi disperatamente. Voto al mister: 5.

ISCHIA: MENNELLA 6.5 (sicuro sulle uscite), FINIZIO 6.5, TITO 8 (uno stantuffo instancabile), RAINONE 7 (grande puntualità nelle chiusure), MATTERA 6, LONGO 5, NIGRO 8 (un centrocampista coi fiocchi), D’AMBROSIO 6.5, CUNZI 7, ARMENO 7, PERNA 7.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati