NARDÒ – Viareggio Cup, termina l’avventura di Palmisano: la Rappresentativa Serie D si inchina alla Juve

L'esterno offensivo granata farà rientro a Nardò dopo l'eliminazione agli ottavi di finale per opera dei bianconeri

palmisano-gaetano-rappresentativa-serie-d-viareggio-cup

Foto: G. Palmisano

Il sogno della Rappresentativa Serie D si è infranto contro il cinismo di una Juventus che ha capitalizzato al massimo le occasioni vincendo per 3-1 l’ottavo di finale della Viareggio Cup andato in scena allo stadio “Bresciani” di Viareggio. La squadra di Augusto Gentilini non ha demeritato, gli episodi hanno fatto la differenza. La Rappresentativa è stata brava a rispondere al gol in apertura del croato Kulenovic con il rigore concesso dall’arbitro per il fallo subito da D’Eramo e trasformato al 19′ da Alberti. Gli juniores della D non sono mai andati in affanno. Il gol del vantaggio della Juventus con Delli Carri al 34′ è stato più frutto del caso, una girata in mischia. Un passivo troppo severo per la D che è tornata negli spogliatoi sotto di una rete senza aver subito più di tanto. Anche il colpo in apertura di ripresa, un tracciante dalla distanza di Montaperto non ha intaccato l’autostima della Rappresentativa che ha continuato a tenere bene il campo provando ad impensierire la difesa juventina. Con umiltà e caparbietà la selezione della quarta serie ha continuato a crederci costringendo la Juventus a tenere alta la concentrazione fino al fischio finale. La Rappresentativa può comunque ritenersi soddisfatta per aver centrato per la settima volta gli Ottavi di finale.

Gaetano Palmisano del Nardò non è sceso in campo nell’ottavo di finale.


JUVENTUS-RAPPRESENTATIVA SERIE D 3-1
Reti: 4′ Kulenovic (J), 19’pt rig. Alberti (R), 34’pt Delli Carri (J), 7’st Montaperto (J)

Juventus (4-3-3): Loria; Meneghini (41’st Abreu De Freitas), Delli Carri, Capellini, Zanandrea; Merio (34’st Morrone), Muratore, Fernandes; Montaperto (30’st Fagioli), Kulenovic, Morachioli (41’st Narciso Campos). A disp: Busti, Lonoce, Pereira Serrao, Galvagno, Leone, Petrelli. All: Alessandro Dal Canto.

Rappresentativa Serie D (4-2-3-1): Vitali (Villabiagio); Della Quercia (Pineto) 15’st Omohonria (Mantova), Cosentino (Picerno) 1’st La Bua (Olympia Agnonese), Dumancic (Albalonga), Pellegrini (Virtus Bergamo); Doda (Palazzolo), Carannante Cap. (Audace Cerignola) 1’st Marino (Olympia Agnonese); Comelli (Caravaggio) 1’st Svidercoschi (Lupa Roma), Diarrassouba (Aquila Montevarchi), D’Eramo (Avezzano); Alberti (Levico Terme) 15’st Gassamà (Gragnano). A disp: Pirana (Campodarsego), Cardamone (Legnago), Pamisano (Nardò), Baba (Francavilla), Del Piccolo (Cjarlins Muzane), Bisogno (Cavese). All: Augusto Gentilini

Arbitro: Cudini (Fermo). Assistenti: Macaddino (Pesaro) e Pompei Poentini (Pesaro)

Ammoniti: Zanandrea (J), Marino (R). Recupero: 0′ + 3′. Note: giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati