Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – Il Toro non si ferma più: basta un’incornata di Romeo per stendere il Picerno e volare in classifica

Basta un gol di Romeo al Nardò per passare sul campo del Picerno e rilanciarsi prepotentemente nella zona altissima della classifica. La vetta, ora occupata dal Casarano in solitaria, dista solo un punto, benché le Serpi abbiano ben due gare da recuperare dalla loro. Nel match di San Gregorio Magno i rossoblù regalano un tempo agli avversari, andando inutilmente all’arrembaggio nella ripresa. La classifica vede ora scivolare i lucani al quarto posto.

Mister Ginestra schiera il solito 3-5-2 ed inserendo, rispetto a Taranto, Nossa e Origlia dall’inizio. È 4-2-3-1 a trazione anteriore, invece, per Danucci. L’inizio di match è un monologo granata. Al 4′ la prima insidia con il destro di Caputo che, deviato dalla barriera, è respinto di pugno da Giuliani. Un minuto e Potenza da fuori strozza il destro, nettamente al lato. I neretini insistono, il Picerno non reagisce ed al quattordicesimo ecco il gol ospite: punizione con il contagiri di Caputo, Giuliani non esce e di testa Romeo fa agevolmente 0-1. La compagine salentina insiste, trovando facile preda in un undici rossoblù compassato e disorganizzato. Al 25′ Potenza dribbla Finizio e, solo davanti a Giuliani, è fermato in uscita in extremis da quest’ultimo. Tre giri di lancette e contropiede in fotocopia: sul tocco sotto di Potenza è prodigioso il portiere lucano, che devia in angolo. Al 31′ la prima occasione dei locali, con Albadoro che di testa manda alto il corner di Dettori. Proprio l’esperto centrocampista cerca il jolly da fuori sette minuti dopo: il suo destro, però, è alto sopra la traversa.

Nella ripresa il Picerno prova a dare continuità alla reazione del finale di prima frazione ed al quarto Iadaresta dal limite sfiora il palo. Al minuto undici il corner di Dettori trova l’incornata di Dametto che, da ottima posizione, manda alto. Cambia lato ma non esito l’occasione del sedicesimo, quando l’angolo di Zito è mandato al lato dalla testata di Iadaresta. I lucani insistono ed ancora da calcio da fermo Milli è attento per bloccare il pallone deviato dal solito attaccante palermitano. Dopo il buon momento lucano il Nardò si arrocca in difesa ed il Picerno non riesce a sfondare in alcun modo. Al 38′ sono anzi i salentini ad alleggerire la pressione con un corner che, battuto corto, libera Nicolao alla girata, alta di destro. L’ultima occasione del Picerno, nel frattempo rimasto in dieci per il rosso a Orsi un minuto prima, arriva al 52′, quando il colpo di testa di Dametto su punizione di Dettori trova la prima vera parata di Milli, che blocca sicuro a terra. Subito dopo arriva il fischio finale.

Domenica prossima il calendario prevede le seguenti sfide: Team Altamura-Picerno, Nardò-Brindisi.

IL TABELLINO

San Gregorio Magno (Sa), CS Polivalente
mercoledì 24 febbraio 2021, ore 14.30
Serie D/H 2020/21 – giornata 19

AZ PICERNO-NARDÒ 0-1
RETI: 14′ pt Romeo

AZ PICERNO (3-5-2): Giuliani; Dametto, Nossa (1′ st Iadaresta), Finizio; Origlia (21′ st Carnevale), D’Angelo (11′ st Zito), Pitarresi, Dettori, Oyewale (3′ st Kone); Santarcangelo (1′ st Orsi), Albadoro. A disp.: Siani, Girasole, Ligorio, Guerra. All.: Ginestra.

NARDÒ (4-2-3-1): Milli; Trinchera, De Giorgi, Romeo, Nicolao; Valzano (26′ st Massari), Cancelli; Lamacchia (12′ st Rimoli), Granado (12′ st Lezzi), Caputo (40′ st Stranieri); Potenza (26′ st Tornros). A disp.: Centonze, Palazzo, Politi, Gallo. All.: Danucci.

ARBITRO: Pistarelli di Fermo.

NOTE: match disputato a porte chiuse. Ammoniti: Nossa, Dametto (P), Stranieri, Lamacchia, Milli (N). Espulso: al 51′ st Orsi (P) per somma di ammonizioni. Angoli: 6-4. Rec.: pt 2′, st 7′.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA

(foto: S. Romeo, ©SalentoSport/Coribello)