Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

NARDÒ – Renna: “Regalata una gioia ai tifosi”, Antico: “Da neretino è fantastico segnare nel derby…”

A margine di Nardò-Taranto, in conferenza stampa si sono presentati mister Renna, Antico e Mirarco. Tutti visibilmente soddisfatti per la vittoria nel derby. Ecco le loro dichiarazioni.

RENNA – “Nel primo tempo abbiamo faticato, loro distribuivano bene il pallone e avevano qualità in mezzo. Accorciavano bene e non ci davano opportunità di alzare il baricentro. Comunque non abbiamo corso grossi pericoli. Poi nella ripresa siamo entrati in campo con più aggressività. Anche dopo il loro pareggio abbiamo reagito benissimo, con grande determinazione. Il Taranto nel primo tempo ha giocato meglio, anche per demeriti nostri. Il centrocampo a tre è una delle tante soluzioni, che anche a Foggia ha dato ottimi risultati. Io ho perso una partita col Taranto, quando ero calciatore del Toro, che ancora me la ricordo, perdemmo 3-2. Mi fa piacere aver dato una gioia ai tifosi”.

ANTICO – “Il gol è stato emozionante. Dal calcio di punizione di Giordano c’è stato un colpo di testa di Montenegro se non erro. Poi Vetrugno ha svirgolato e io ho ribadito in rete. Sono contento, anche perché mi sento bene fisicamente. Gli acciacchi sono alle spalle. Il gol ha un significto particolare, da neretino fare gol col Taranto, dopo quello che è successo dodici anni fa, è stato emozionante. L’arbitro ha sospeso la partita dopo che Cordua gli ha chiesto di sospenderla, sapevamo che c’era il rischio di disordini. Sono cose che in Serie D è facile che accadano, credo che ci voglia buon senso”.

MIRARCO – “E’ stato un derby emozionante. Abbiamo interpretato bene la partita, naturalmente io e gli altri neretini come me ci tenevamo maggiormente per far felici i nostri tifosi. Sul gol subito da punizione non mi aspettavo che la barriera saltasse, per il resto sono stato impegnato solo in un paio di interventi. Il più difficile è stato su un tiro di Cordua”.