GROTTAGLIE vs TARANTO – Genchi decide il derby tarantino, Ars et Labor sempre più a fondo

Foto: A sinistra G. Genchi (@SalentoSport.net - F. Capriglione)

Finiscono nel paniere degli uomini di Cazzarò i tre punti che valgono il derby GrottaglieTaranto. Gara contratta a causa dell’altissima posta in palio, che se per i rossoblu serve per continuare a cullare il sogno promozione diretta, a Faccini e soci avrebbe fatto molto comodo in chiave salvezza. A sbrogliare la matassa ci ha pensato il solito Beppe Genchi, autore della consueta prova generosa, lesto al 20′ della ripresa a trasformare in oro un preciso assist di Marino.  Cazzarò non ha problemi di formazione a ripropone lo stesso undici uscito vincitore contro il Potenza, con l’unica eccezione che corrisponde al nome del rientrante Pambianchi, schierato al posto di Fabio Prosperi.

PRIMO TEMPO – L’avvio è di marca rossoblu e già al secondo minuto è Genchi a sfiorare il vantaggio con una botta dal limite propiziata da una corta respinta della difesa, trovando sulla sua strada un attento Laghezza. Al sesto, ancora Taranto con Marino che sugli sviluppi di un calcio franco di Mignogna spedisce fuori a Laghezza battuto. La manovra del Taranto, pur ostacolata dall’indecente manto erboso del “D’Amuri” risulta fluida e grazie alle geometrie dettate dai piedi di Ciarcià porta ancora una volta i rossoblù ad un soffio dal vantaggio. È sempre Genchi a creare apprensione alla retroguardia grottagliese all’ottavo quando nel cuore dell’area, raccoglie una pennellata di Mignogna ma di testa indirizza fuori. Per vedere all’opera il Grottaglie bisogna varcare la mezz’ora, quando la compagine guidata da Pizzonia si rende pericolosa prima con Faccini, che tutto solo dal limite spara alto e poi con Bongermino che ci prova dalla lunga distanza, esaltando i riflessi di Mirarco. Al 35′ è il turno di Mignogna che ci prova su calcio di punizione costringendo l’estremo difensore biancazzurro a ripiegare in angolo per quella che sarà l’ultima emozione della prima frazione.

SECONDO TEMPO – Anche la ripresa si apre con il Taranto in avanti. Passano appena quattro minuti ed è Mignogna a rendersi pericoloso provando da terra il colpo da biliardo che sfiora il palo alla destra di Laghezza. La pressione della squadra di Cazzarò cresce esponenzialmente col passare dei minuti consentendo così all’undici in casacca rossoblu di costruire occasioni su occasioni, ne sono esempio prima il colpo di testa di Gabrielloni che al nono costringe il numero uno di casa al volo plastico e poi la testata di Genchi da due passi neutralizzata ancora dal superlativo Laghezza.

Al 20′ gli ospiti passano: azione prolungata in area grottagliese, Marino in posizione avanzata scodella per Genchi che questa volta, di testa, inganna l’estremo difensore di casa. Il vantaggio galvanizza Ciarcià e soci che dopo una manciata di minuti potrebbero anche raddoppiare sempre con Genchi che sguscia nelle maglie della retroguardia di casa e spara sul palo lontano, sbattendo però sul piede del sempre attento numero uno grottagliese. La parte centrale della ripresa viene condita dalla consueta girandola di sostituzioni interrotta solo da una mazzata di Genchi che dalla distanza spara senza fortuna. La gara cala di intensità permettendo agli ospiti di gestire la contesa sino al quarto dei minuti di recupero concessi dal direttore di gara, consegnando al Taranto una vittoria determinante nella lotta per il secondo posto.


GROTTAGLIE-TARANTO 0-1
RETI
: 20′st Genchi

GROTTAGLIE – Laghezza, Franco, Prete, De Luca, Misuraca, Danese (39′st.De Roma), Salvi, Lenti, Bongermino (43′srt.Bruno), Faccini (27′st.Pisano), Facecchia. All.: Pizzonia (A disp.: Anastasia, De Pasquale, Aurelio, Collocola, Gnoni, Trani ).

TARANTO – Mirarco, Ibojo, Pambianchi, Ciarcià, Marino, Porcino, Cicerelli, Marsili, Genchi (44′st.Giglio), Mignogna (39′st.Vaccaro), Gabrielloni. All.: Cazzarò (A disp.: Borra, La Gioia, Russo, Gaeta, Colantoni, Oretti, Prosperi).

ARBITRO – Luca Detta di Mantova (Nicola Spiniello di Avellino, Alessandro Lombardi di Castellammare)

AMMONITI – Marsili, Mignogna, Ciarcià (T), Salvi, Faccini, De Luca, Lenti (G)
ESPULSI – Nessuno
ANGOLI – 1-5
RECUPERO – 2′pt., 4′st.
NOTE – Gara iniziata alle 16:00

Tropical Store

Articoli Correlati

Lascia un commento