Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

GROTTAGLIE – Pizzonìa: “Contestazione? Avremmo bisogno di essere incitati”. E sul mercato…

Sconfitta casalinga per il Grottaglie, che si è arreso per 1-0 al Pomigliano: decisivo il gol di Marasco nella prima frazione. Ma Pizzonìa, allenatore biancazzurro, non è d’accordo con il risultato. “Credo che il pari potesse starci – ha commentato a fine gara – considerando le occasioni costruite da entrambe le squadre. Abbiamo sbagliato un paio di conclusioni ravvicinate che potevano regalarci l’1-1 a differenza dei nostri avversari che, più cinici, sono riusciti a portare a casa l’intera posta in palio. I risultati odierni, con le sconfitte di diverse squadre attrezzate per dire la loro fino alla fine del campionato, la dicono lunga sulla difficoltà di questo torneo. Sicuramente non abbiamo disputato la nostra miglior gara specie nei secondi quarantacinque minuti in cui avremmo dovuto giocare più palla a terra per allargare le maglie della loro difesa”.

Qualche mugugno di disapprovazione per il ko casalingo è piovuto dagli spalti. “Premetto che il pubblico, pagando il biglietto, è libero di esprimersi come crede – ha spiegato Pizzonìa però, in questo particolare momento, considerando le traversie da cui veniamo con la squadra costruita praticamente a campionato in corso, credo che i giocatori vadano incitati sin dal primo minuto piuttosto che criticati. In generale, una contestazione ci può anche stare, ma sempre e comunque a fine gara anche se, nella fattispecie, ad inveire è sempre e solo un piccolo sparuto gruppo”.

Chiusura con una considerazione del tecnico sul mercato: “Restiamo vigili per individuare quelle pedine che possano permetterci di fare un salto in avanti. Sicuramente siamo alla ricerca di un attaccante che possa concretizzare un po’ il nostro gioco, ma anche dal punto di vista degli under dovremo irrobustire la rosa per avere valide alternative che possano, nel tempo, permettere a chi sta giocando sempre di tirare un po’ il fiato”.