Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

SERIE D/H – I top e flop della diciassettesima giornata

Conclusasi la giornata del girone H di Serie D, come di consueto stiliamo la nostra personale classifica dei Top e Flop. Questi quelli del diciassettesimo turno:

TOP:

GUAITA (TARANTO): I rossoblù si aggrappano alle sue giocate. Si procura e realizza il rigore che chiude la partita. Dopo aver superato un brutto momento familiare, l’argentino è tornato in riva allo Ionio in forma smagliante.

FIGLIOMENI (CASARANO): La sua doppietta permette ai rossoazzurri prima di ribaltare il match e poi di chiuderlo definitivamente. Grazie alle sue due marcature la formazione di Feola balza in vetta alla classifica.

CERONE (ANDRIA): Punto fermo dello scacchiere di Panarelli. Il calciatore che sposta gli equilibri in casa Fidelis. Anche questa domenica in gol.

FLOP:

AVERSA: Troppe le proteste della formazione granata, che dovrebbe concentrarsi di più sul calcio giocato. Anche in questa domenica in casa campana regna la polemica contro la terna arbitrale e i piani alti.

ZULLO (LAVELLO): Commette il fallo di mani che difatti chiude la partita in favore del Taranto. Una prova non positiva la sua.

ESPOSITO (CERIGNOLA): Il suo retropassaggio rischia l’autogol, ma per sua fortuna la sfera termina in angolo. Fortuna però che dura poco, poiché dal corner arriva la rete dell’uno a zero Nardò, la quale regala i tre punti alla formazione di Danucci.

(foto: Giuseppe Figliomeni, Casarano – ©Gigi Garofalo)