Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

GALLIPOLI – Doppio sopralluogo ma con la Turris non si gioca. Attesa per la decisione della Lega

Nessuna novità, l’incontro tra Gallipoli e Turris non è andato in scena. Il direttore di gara, il signor Davide Moro della sezione di Schio, ha eseguito il sopralluogo di rito con i capitani delle due squadre, Rosato per i giallorossi e Manzo per i corallini, alle ore 15 constatando l’impossibilità di dare regolarmente inizio alla contesa. Operazione che si è poi ripetuta alle 15.45, dopo un tempo di gioco esatto, ma che, ovviamente, non ha cambiato l’esito: rettangolo verde inagibile e squadre definitivamente negli spogliatoi.

Il Gallipoli, già in mattinata, preso atto della situazione si è mosso per tempo, inviando la richiesta di rinvio del match per cause di forza maggiore in Federazione, allegando il rapporto stilato dalla Polizia ed i vari incartamenti necessari. Dall’ambiente giallorosso filtra un cauto ottimismo circa la possibilità che la richiesta di rinvio venga accolta; opposta, naturalmente, la posizione della Turris che spera non venga vanificata la trasferta nel Salento e che invece gli organi competenti possano assegnare ai campani la vittoria a tavolino.

Domani il gruppo di Stravato riprenderà ad allenarsi, ospite del centro sportivo “Montefiore”. Inoltre, sono in arrivo, secondo quando trapelato in zona spogliatoi, novità a livello societario: intanto, vanno registrate le dimissioni di Antonio Baldari, presidente del “Baldari Group” da commercialista del club; questa sera dovrebbe sancirsi il passaggio definitivo di consegne da Sandro Quintana alla nuova proprietà, che verrebbe ufficializzata domani.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment