Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

CASARANO – Un super Malcore strapazza le Serpi, clamorosa cinquina Cerignola

Termina con un roboante 5-0, la sfida che, al Monterisi di Cerignola vedeva i padroni di casa, ospitare il Casarano di Nevio Orlandi. Una gara di fatto mai in discussione, che mette a nudo tutte le difficoltà di una squadra – oggi più che mai – lontanissima dall’obbiettivo prefissato ad inizio stagione.

Padroni di casa pericolosi già al minuto 5, con il rasoterra di Godano dal limite si spegne di poco a lato; al 9′ un traversone basso di Achik dalla destra attraversa pericolosamente tutta l’area di rigore senza trovare maglie gialloblù. Dopo una prima mezz’ora di buona fattura, al 32′ il Cerignola mette la freccia. Godano serve in profondità Malcore, che resiste ad un avversario e di esterno destro trafigge Pitarresi. Passano solo due giri d’orologio ed i padroni di casa raddoppiano. Malcore sradica il pallone dalla disponibilità di Longhi involandosi a tu per tu con l’estremo difensore avversario, che fredda con una conclusione chirurgica. Si chiude così una prima frazione da dimenticare per il Casarano.

In avvio di ripresa è ancora Malcore ad andare ad un passo dal tris. Il Casarano sembra scuotersi ed al minuto 4 è Negro a sfiorare il gol del 2-1, sparando però alto dopo una buona verticalizzazione. Passano solo due minuti ed il Cerignola trova ancora la via del gol. Godano fugge via sulla sinistra bucando Pitarresi con un diagonale perfetto. Il Casarano prova quantomeno a rendere meno pesante la sconfitta. Al minuto 9, Favetta gira sul cross del neoentrato Quacquarelli, Fares c’è; Mincica da corta distanza trova la parata in due tempi del numero uno classe 2003. La formazione ospite non sembra trovare le giuste misure e poco dopo arriva anche il poker. Minuto 59, Godano scappa via sull’out mancino, Tascone lo atterra in area, costringendo l’arbitro ad assegnare il penalty. Nell’occasione Figliomeni protesta in maniera troppo veemente e viene espulso. Dal dischetto Malcore realizza. Dopo un altro paio di buone occasioni per la formazione di casa, a sei dalla fine i gialloblù calano la cinquina. Russo serve un incontenibile Malcore, Pitarresi si oppone ma nulla può sull’accorrente Russo.

Si leccano le ferite le serpi, che domenica contro il Lavello si trovano costretti a difendere il piazzamento playoff. La squadra andrà in ritiro a tempo indeterminato, sospendendo tutti i permessi e rinchiudendosi nel silenzio stampa.

IL TABELLINO

Cerignola, stadio “Monterisi”
domenica 2 maggio 2021, ore 16
Serie D/H 2020/21 – giornata 28

AUDACE CERIGNOLA-CASARANO 5-0
RETI: 32, 34′ e 59′ rig. Malcore, 51′ Godano, 84′ Russo

A. CERIGNOLA (4-2-3-1): Fares – Russo, Manzo, Allegrini, Amoabeng (76′ Ciafardini) – De Cristofaro, Esposito (83′ Barrasso) – Achik (60′ Loiodice), Muscatiello, Godano (76′ Amabile) – Malcore (86′ Verde). A disposizione: Guarnieri, Chironi, Silletti, Acampora. Allenatore: Michele Pazienza.

CASARANO (4-3-3): Pitarresi – Pagliai (52′ Quacquarelli), Syku (79′ Lobjanidze), Figliomeni, Longhi (52′ Feola) – Tascone, Bruno, Argento – Negro (52′ Sansone), Favetta (61′ Santoro), Mincica. A disposizione: Guido, Atteo, Giacomarro, Ficara. Allenatore: Nevio Orlandi.

ARBITRO: Campagni di Firenze.

NOTE: Gara giocata a porte chiuse. Ammoniti: Russo, Esposito (AC), Bruno, Negro, Tascone, Lobjanodze (CAS); espulsi: al 57′ Figliomeni (CAS) per proteste. Recupero: 1′ e 5.

QUI RISULTATI E CLASSIFICA

(foto: Giancarlo Malcore, archivio ©Melcarne)