CASARANO – Da Sefro, De Candia: “Qui ci sono tutte le condizioni per fare bene”, Pitino: “Fondamentale lavorare sui giovani”

L'allenatore e il direttore sportivo del Casarano parlano in termini entusiastici della sede prescelta per il ritiro, Sefro, a pochi passi da Macerata

de-candia-pasquale-casarano-ritiro-sefro-lug19

Foto: una fase del lavoro dei rossazzurri nel ritiro di Sefro

Se sul mercato il direttore sportvo del Casarano Marcello Pitino lavora a fari spenti, la squadra agli di mister Pasquale De Candia e di tutto il suo staff prosegue nella marcia di preparazione alla nuova stagione nel ritiro di Sefro (MC), con il tecnico rossazzurro  che si ritiene soddisfatto dei primi otto giorni di lavoro: “Un bilancio più che positivo dopo la prima settimana di ritiro sotto tutti i punti di vista – racconta De Candia -, anche all’Heffort di Parabita siamo stati bene nei due giorni di raduno prima della partenza. Qui a Sefro abbiamo trovato un ambiente accogliente a noi congeniale, Siamo qui da otto giorni e, anche al di là delle aspettative, ci troviamo molto bene in questo posto, abbiamo la migliore altitudine con un clima adeguato, la sera si riposa bene, c’è un ruscello che scorre davanti alle nostre camere e questo è favorevole, la natura che ci circonda ci aiuta a lavorare bene. La struttura sportiva, il campo e le attrezzature sono idonee per fare bene”.

Un fattore fondamentale nelle prime fasi di ritiro precampionato è senza dubbio la costruzione di un nuovo gruppo, visti anche i numerosi innesti arrivati da questa sessione di mercato: “Il gruppo pian piano sta venendo fuori, abbiamo il vantaggio che i riconfermati fanno da traino al percorso già iniziato l’anno scorso – prosegue il tecnico ex Omnia -, e, a dire la verità, siamo di fronte a ragazzi che sono stati scelti prima per le caratteristiche umane poi anche come calciatori funzionali al nostro obiettivo. Riconfermati e nuovi si stanno integrando bene”.

Dopo una stagione di assoluto dominio, il Casarano cercherà di recitare un ruolo importante anche nella nuova annata, in un campionato di serie D che si preannuncia più avvincente che mai, con la società rossazzurra che continua a lavorare sotto traccia alla ricerca di nuovi profili“In questo momento il Casarano è una squadra idonea per perseguire gli obiettivi prefissati – analizza De Candia, stiamo valutando qualche situazione a noi favorevole, ma non abbiamo fretta perché abbiamo già una solida intelaiatura su cui lavorare e stiamo valutando cosa potrebbe ancora servirci. Ora l’obiettivo è quello di valutare i ragazzi che abbiamo scelto e di perfezionare la situazione riguardante il parco under, fondamentale in questa categoria, ma devo dire che, abbiamo un buon numero di under, tutti ragazzi abbastanza svegli e potenzialmente validi. Mi auguro di vedere un Casarano propositivo come quello dell’anno scorso – conclude il tecnico delle Serpi –, quest’anno partiamo con il vantaggio di conoscerci, il direttore sa bene come la penso, del resto, mi ha messo a disposizione giocatori congeniali al mio modo di vedere il calcio”.

Gli fa eco l’analisi del direttore Pitino: “Questa fase del ritiro è importantissima per cominciare a formare il gruppo. Stiamo lavorando su questo, le amichevoli servono a fare le giuste valutazioni tecniche. Dal punto di vista ambientale siamo in un posto tranquillo, la squadra è in una situazione ideale e ottimale per lavorare, ci sono tutte le condizioni per costruire in serenità un gruppo importante sulla scia di quello che è stato lo scorso anno. Si sta crescendo anche da questo punto di vista.  Quello che impegna di più, in questo momento, è ciò che riguarda i giovani perché, non avendo uno storico, non ci si può basare su quello che è stato ed è fondamentale il lavoro che sta facendo lo staff tecnico per poter valutare bene l’organico di under a disposizione. Per i grandi che, invece, hanno già un loro vissuto, sappiamo bene quello che ci possono dare e, sicuramente, mettendoli nelle migliori condizioni, faranno il loro dovere“.

Nota di servizio: l’amichevole prevista per mercoledì 31 a Montecorsaro contro la Sangiustese è stata anticipata alle ore 17.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati