CASARANO – Occhio alla Turris, Caracciolo: “Sarà  una battaglia”. Vergori: “Si sono rinforzati”

Facundo Ganci è già al lavoro con il Casarano. L’argentino, proveniente dalle giovanili del Boca Juniors, ha già svolto la prima sessione di lavoro in vista del match contro la Turris, in compagnia degli altri nuovi arrivati Arcadio e Meuli. Mentre è sfumato l’arrivo dell’esterno Di Napoli.

Il tecnico, Fabrizio Caracciolo, ha parlato della sfida ai campani: “Mi aspetto una battaglia. So benissimo che le squadre affronteranno il girone di ritorno con il coltello tra i denti”. I nuovi arrivati: “Hanno voglia di fare bene. Chiaro che poi devono dare risposte definitive sul campo.Tapperanno bene i buchi lasciati da Zaminga e dall’infortunato Rosciglione. La squadra è ben coperta. Chiaro che poi la società valuterà altri tipi di investimento. Ma per me va bene così”.

Intanto alla Gazzetta del Mezzogiorno ha parlato il difensore Manuel Vergori: “Mi spiace che manchi capitan Calabro, ma non sono sicuro se sarò io il suo sostituto. Si sa che il mio tendine non è al massimo. A decidere saranno il mister e i medici. Dopo la gara di Franavilla ho riposato per poco più di due settimane e mi sento meglio”. L’arrivo dei nuovi: “A parte Attadia che è con noi da un bel po’, i nuovi arrivati li abbiamo visti in azione solo a Manduria. Chiaro che bisognerà vederli in una gara vera.

La Turris: “Bella squadra, nonostante una partenza non certo entusiasmante. Durante il mercato si sono rinforzati. Non partiamo però battuti, anzi venderemo cara la pelle”.

Articoli Correlati