TARANTO – Buona prova dei rossoblù a Picerno, condizionati da una ingenuità di Guaita

Una gara dai due volti quella tra Taranto e Picerno, condizionato dall'ingenua espulsione del numero sette rossoblù

picerno-nardo


Finisce senza nessuna rete il match tra Picerno e Taranto, gli ionici costretti a rimanere in inferiorità numerica per una ingenuità di Guaita, sfoderano una prestazione di sacrificio. I rossoblù nel prossimo turno ospiteranno tra le mura amiche il Bitonto.

LA CRONACA – Il match inizia senza particolari emozioni, la prima azione degna di nota è di marca ionica: all’ 8’ c’è una punizione di Lagzir, la quale finisce alta. Gli ospiti prendono in mano il pallino del gioco e al 16’ si fanno pericolosi con Guaita, il diagonale dell’argentino però viene respinto da Caruso. Lo stesso Guaita al 27’ si rende protagonista di un episodio poco gradevole: il calciatore colpisce un suo avversario con una lieve testata durante un acceso battibecco, il direttore di gara vede tutto e manda l’esterno sotto la doccia. La palla del gioco passa quindi al Picerno, che non impensierisce più di tanto gli uomini di Laterza, se non al 46’, quando Pitarresi si incunea in area e calcia a botta sicuro, il suo tiro, per fortuna di Sposito, è alto. La prima frazione di gioco termina dopo due minuti di recupero.

Il secondo tempo parte con i padroni di casa in avanti: al 47’ Dettori tira da fuori, il suo colpo si spegne alla destra di Sposito. I lucani vanno vicini al vantaggio al 70’: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Esposito colpisce di testa, la sfera termina di pochissimo sul fondo. Ci prova anche Pitarresi al 77’ con un tiro da fuori, la sua conclusione viene respinta in angolo dall’estremo difensore ionico. Il Taranto non rischia più nulla, e va vicino addirittura al vantaggio: Marsili al 91’ conclude di destro da fuori area, il portiere ci mette un pezza mandando in corner. Il match termina dopo quattro minuti di recupero, la prima giornata di campionato tra Picerno e Taranto termina reti bianche.

IL TABELLINO

AZ PICERNO-TARANTO 0-0

Villa d’Agri, stadio Sanchirico
domenica 27 settembre  2020, ore 15
Serie D girone H 2020/21 – giornata 1

AZ PICERNO: Caruso, Nossa, Pitarresi, D’Angelo, Esposito, Dettori, Santarcangelo (6’ st Parisi), Girasole, Finizio, Guerra, Konè (6’ st Piccione). A disposizione: Summa, Ligorio, Matarese, Damiano, Oyewale, Orsi, Leone. Allenatore: Ciro Ginestra.

TARANTO: Sposito, Boccia, Caldore, Marsili, Guastamacchia, Rizzo, Guaita, Matute (42’ st Falcone), Serafino (37′ st Mariano), Lagzir (15’ st Acquadro), Santarpia (1’ st Diaby). A disposizione: Stasi, Shehu, Marino, Mastromonaco, Stracqualursi. Allenatore: Giuseppe Laterza.

ARBITRO: Enrico Gigliotti di Cosenza

NOTE: ammoniti: Guerra (P), Kon (P), Rizzo (T), Caldore (T), Sposito (T), Pitarresi (P) espulso: Guaita (T)

Cosimo LENTI
Redattore di SalentoSport dal 2019, caporedattore di Giornalerossoblu dal 2018, dirigente Corim Città di Taranto, studente universitario presso Università degli Studi di Bari, sede di Taranto

Articoli Correlati