Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BRINDISI – E’ Maiuri-bis: “Un sogno che si avvera”

Maiuri bis, a distanza di qualche giorno. Il tecnico ex Nardò risale in sella al Città di Brindisi, dopo le forti contestazioni subite dai tifosi che lo costrinsero, solo qualche giorno fa, a ritornare sui propri passi e a rifiutare la panchina adriatica: «Prima di ogni cosa voglio chiarire i motivi del mio ritorno – spiega dalle colonne del Nuovo Quotidiano di Puglia -. Come avevo già detto per me allenare il Brindisi è un sogno che si avvera. Inoltre ora c’è quella chiarezza che, invece, qualche settimana fa non avevo travato. La dirigenza mi ha informato che presto entrerà un nuovo imprenditore nella compagine societaria per cui c’è da stare tranquilli sul futuro del Brindisi calcio. A questo punto credo si possa lavorare con maggiore serenità».

Maiuri si è anche rivolto a quei tifosi che lo avevo contestato, lasciandogli l'amaro in bocca: «Spero che mi capiscano come io ho capito le loro ragioni in occasione della contestazione di due settimane fa. Ho saputo che hanno apprezzato il mio atteggiamento ed ora mi piacerebbe che si andasse avanti tutti insieme per il bene del Brindisi. Ripeto, un clima sereno attorno alla squadra è ciò che serve per ottenere dei risultati positivi. Brindisi è una città che merita».

L'allenatore lombardo si avvarrà dell'apporto del tecnico in seconda Doria e della consulenza di Sandro De Solda: «Prima di parlare di rinforzi è giusto che io veda la squadra all’opera. Nove punti dalla vetta sono tanti, cercheremo di rosicchiare qualcosa di volta in volta».