SERIE B – Una vittoria salatissima per le casse dell’Us Lecce: il Giudice sportivo della 35ª

Ottomila euro da pagare per l'uso di laser, cinquemila per contestazioni al quarto ufficiale: al Lecce, la vittoria col Brescia, costa 13mila euro. Tachtsidis out per Padova

petriccione-jacopo-lecce-brescia-280419-ss-caputo

Foto: J. Petriccione, ammenda di 1.500 euro per simulazione (©SalentoSport/M. Caputo)

Panagiotis Tachtsidis non farà parte della spedizione di Padova. Il centrocampista del Lecce, infatti, risulta nella lista dei calciatori squalificati dal Giudice sportivo di Serie BKT dopo la 35esima giornata. Totale di 13mila euro di multa da pagare per la società di via Costadura. Qui il dettaglio:

CALCIATORIDue giornate di squalifica per Cristiano Lombardi (Venezia); una giornata a testa per Giuseppe Bellusci (Palermo), Walter Alberto Lopez e Milan Djuric (Salernitana), Stefano Sabelli (Brescia), Cristian Agnelli (Foggia), Marco Carraro e Norbert Gyomber (Perugia), Gaetano Castrovilli (Cremonese), Kastriot Dermaku (Cosenza), Lorenzo Gonnelli (Livorno), Sungwod Lee (Verona), Ledian Memushaj (Pescara), Panagiotis Tachtsidis (Lecce) e Claudio Terzi (Spezia). Ammonizione e ammenda di 1.500 euro a Jacopo Petriccione (Lecce) per aver simulato un fallo di gioco.

ALLENATORIDuemila euro di ammenda e diffida per Eugenio Corini (Brescia) “per avere, al 48′ del secondo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale, entrando sul terreno di gioco; recidivo”.

DIRIGENTI – Squalifica per una giornata a Alessandro Bini (Livorno); ammenda di duemila euro per Pasquale Foggia (Benevento) e Igor Protti (Livorno). Squalifica a tutto il 30 maggio 2019 per Salvatore Avallone (Salernitana).

AMMENDE8.000 euro di multa all’Us Lecce “per avere suoi sostenitori, al 7′ del primo tempo, indirizzato un fascio di luce laser in direzione del portiere della squadra avversaria; per avere, inoltre, nel corso della gara, lanciato tre fumogeni nel recinto di gioco; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13 comma 1 lettera b) CGS per avere, la società, concretamente operato con le forze dell’ordine a fini preventivi e di vigilanza”; 5.000 euro all’Us Lecce “a titolo di responsabilità oggettiva; per avere, al termine della gara, una persona non identificata, ma riconducibile alla società, assunto un atteggiamento polemico nei confronti del quarto ufficiale, al quale rivolgeva espressioni ingiuriose”. Altre sanzioni: tremila euro al Cosenza e alla Cremonese; duemila euro al Pescara; mille euro al Benevento.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati