Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

LECCE – Saraniti allo scadere, ampliato il parco attaccanti. Il riassunto del mercato giallorosso

Si chiude senza botto a sorpresa ma con un’integrazione importante per il parco attaccanti il mercato invernale del Lecce. Liverani può infatti contare, a partire dalla prossima settimana, sul rientrante Andrea Saraniti. La punta palermitana, ceduta in prestito alla Viterbese la scorsa estate, non si è espressa al top in gialloblù, siglando appena un gol in 13 gare, e complici le partenze di Pettinari, Dubickas e Torromino è stata richiamata alla base con il placet del club laziale.

Un’operazione certamente di ripiego per i giallorossi che, potendo contare su Palombi, La Mantia, Falco e sul neo acquisto Tumminello, alla luce delle garanzie offerte dal reparto avanzato non necessitavano di particolari innesti.  Non era richiesta dunque alcuna impresa, in questa sessione invernale, al ds Mauro Meluso, che pure è riuscito a portare a termine con ottimi voti il lavoro richiestogli dal club. A centrocampo c’è stato il giusto sfoltimento, con gli inevitabili addii di Armellino (ottima offerta economica da parte del Monza), Tsonev e Lepore (entrambi ai margini del progetto), ma soprattutto l’inserimento di un regista di categoria superiore come Panagiotis Tachtsidis. In attacco, oltre ai già citati Pettinari, Dubickas e Torromino, sono partito anche il fuori rosa Chiricò, il cui caso è stato così chiuso in scioltezza e con un buon ritorno economico, e Doumbia. Tumminello è una scommessa che ha tutte le carte in regola per far decisamente meglio dello zero alla voce reti realizzate di Pettinari, e infine Saraniti, come detto, dà profondità alla rosa. Unica pecca non esser riusciti a trovare una sistemazione non tanto ad Arrigoni, che ha sempre fatto il suo quando chiamato in causa, quanto a Di Matteo, di fatto fuori rosa in questa stagione. Magari non sarà 10 e lode, ma l’8 pieno questo mercato del Lecce se lo merita tutto.

ACQUISTI:

Tachtsidis (c, Nottingham Forest, prestito con diritto di riscatto), Tumminello (a, Atalanta, prestito secco), Saraniti (a, Viterbese, fine prestito).

CESSIONI:

Armellino (c, Monza, titolo definitivo), Tsonev (c, Viterbese, prestito con diritto di riscatto), Megelaitis (c, Sicula Leonzio, prestito con diritto di riscatto), Lepore (c, Monza, titolo definitivo), Chiricò (a, Monza, titolo definitivo), Doumbia (a, Reggina, definitivo), Torromino (a, Juve Stabia, titolo definitivo), Pettinari (a, Crotone, prestito secco), Dubickas (a, Sicula Leonzio, prestito con diritto di riscatto).