SERIE A – Col morale a mille per la vittoria contro i Campioni del Liverpool: il Napoli di Carletto Ancelotti

Dopo aver steso i Reds in Champions League, campioni in carica, gli Azzurri scenderanno al 'Via del Mare' con l'obiettivo di accorciare le distanze dalla vetta della classifica. Ultimo successo Lecce nel 2011 con gol meraviglioso di Chevanton

ancelotti-carlo-napoli-dazn

Foto: Carlo Ancelotti (@Dazn)

Smaltito l’entusiasmo per la splendida vittoria di lunedì sera contro il Torino, domani al Via Del Mare farà visita il Napoli di Carlo Ancelotti, reduce dal successo per 2-0 ottenuto al San Paolo contro i campioni d’Europa in carica  del Liverpool. La compagine guidata dal tecnico ex Real non ha certamente bisogno di grandi presentazioni e dopo un mercato assolutamente di livello si è presentata ai nastri di partenza con l’intento di provare ad abbattere il dominio della Juventus, come dichiarato anche nei giorni scorsi dal centrale difensivo azzurro Kalidou Koulibaly.

Rispetto alla passata annata il Napoli sembra aver acquisito ancora maggiore consapevolezza, con un attacco che  si presenta in assoluto stato di grazia, con ben 11 reti all’attivo in sole quattro uscite ufficiali, due delle quali contro avversarie del calibro di Juventus e Liverpool; uno dei punti di forza del team napoletano è rappresentato appunto dalla vastità di scelte nel reparto avanzato, con Lozano e Llorente che sono andati ad aggiungersi agli ormai noti Insigne, Mertens, Milik e Callejon, oltre ovviamente ad una batteria di centrocampisti che non disdegna affatto inserimenti e letali sortite offensive.

Andando ad analizzare i primi numeri stagionali, l’unica pecca è rappresentata da una poca stabilità difensiva, con la coppia Manolas-Koulibaly che non sembra aver trovato ancora l’intesa migliore; nelle tre gare di campionato il Napoli ha subito ben sette gol e anche nella vittoria interna contro la Sampdoria, nonostante il clean-sheet, la retroguardia partenopea ha dimostrato un po’ di fragilità, rischiando grosso in più di una circostanza.

Una sfida quindi quella di domani non certamente semplice per i ragazzi di mister Fabio Liverani, che sulla falsa riga della fantastica prestazione di Torino, dovranno provare a stoppare quella che ad oggi si presenta come una delle maggiori corazzate dell’intero palcoscenico italiano.

Tra campionato e Coppa Italia sono stati 31 gli incroci tra salentini e partenopei, sinora, con un bilancio che pende, nettamente, dal versante napoletano: sei vittorie Lecce, 13 vittorie Napoli, sei i pareggi (dati wlecce.it).

L’ultimo confronto diretto al ‘Via del Mare’ risale al 25 aprile 2012: vinse il Napoli di Mazzarri per 2-0 sul Lecce di Cosmi, con reti di Hamsik e Cavani. L’utimo successo del Lecce, invece. arrivò circa un anno prima, l’8 maggio 2011, e fu un successo soffertissimo e pesantissimo (2-1, Corvia e Chevanton per il Lecce, momentaneo pari partenopeo di Mascara) che lanciò i giallorossi verso una salvezza che fu come uno Scudetto.

Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati