VIRTUS vs FRAGAGNANO – Galeandro e Biason danno il via alla festa, per la Virtus è quasi Eccellenza. Il Fragagnano si conferma miglior tarantina

virtus-francavilla-tifosi-di-campi

La Virtus chiude in bellezza il suo campionato e, complice il risultato positivo del Manfredonia, è con un piede e mezzo in Eccellenza. Il Fragagnano disputa una buona partita ma è penalizzato dall’espulsione del portiere alla mezz’ora del primo tempo.

PRIMO TEMPO Parte meglio il Fragagnano che si fa vivo nei primi minuti con Fabiano Cimino, da posizione angolata, e su punzione con De Florio che manda alto di poco. Risponde la Virtus con una discesa di Morleo a destra, palla indirizzata a Micieli, ma Lenti anticipa. Al 20′, la Virtus riparte in contropiede da una punizione non sfruttata dagli ospiti. La sfera va a finire sui piedi di Micieli che, al volo, impegna Maggi bravo a deviare in calcio d’angolo. Due minuti dopo, Pizzolla ruba palla a centrocampo e impegna Maggi dalla distanza: il portiere neutralizza in due tempi. Al 31′ break tarantino: Brescia parte in azione solitaria, semina tre difensori ma la sua conclusione viene deviata in angolo da Di Punzio. Al 32′ l’episodio che cambia la partita. Incomprensione tra Maggi e l’arbitro: rosso diretto per l’estremo difensore biancoverde (che aveva atterrato Galeandro) e rigore per i locali. Dal dischetto Galeandro non sbaglia. Esce Vitale ed entra il secondo portiere Bari, classe ’96. Il raddoppio arriva a due minuti dal termine. Biason approfitta di un’uscita errata del portiere e infila di testa. Il Fragagnano tenta la reazione ancora con Brescia che impegna Di Punzio. Sulla ribattuta Cellamare manda fuori di poco.

SECONDO TEMPO Chi si aspetta la goleada dei brindisini rimane deluso. Bari è bravo a sventare diverse minacce e, quando non calcola bene i tempi d’intervento, ci pensano gli avversari a sbagliare clamorosamente. Come all’11’, quando Morleo solitario e senza ostacoli, manda alto. Al quarto d’ora, su azione di calcio d’angolo, Valerio Cimino chiama Di Punzio al miracolo su colpo di testa preciso e potente. Un minuto dopo è Micieli a mettere i brividi agli avversari: tiro fuori di pochissimo. La partita offre poco allo spettacolo, stante le notizie che provengono dagli altri campi e le alte temperature. I ventuno in campo comunque non si risparmiano, con i biancoverdi alla costante ricerca del gol della bandiera. Al 28′ Fabiano Cimino ci prova dalla distanza: bravo Di Punzio a deviare in angolo, sottolineato dagli applausi del pubblico. Al 35′, l’ultima azione della gara, ha la firma di Arcadio (del Fragagnano) che ci prova da lontano, ma per superare Di Punzio servirebbe ben altro.

Si chiude una lunga stagione di calcio con la Virtus ufficiosamente in Eccellenza e il Fragagnano che si conferma migliore tarantina del girone B di Promozione. A fine gara, i doverosi e rituali saluti dei giocatori alle rispettive tifoserie e i festeggiamenti di fine campionato.

***

VIRTUS FRANCAVILLA – FRAGAGNANO 2-0

VIRTUS: Di Punzio, Mascia, Margagliotti, Biason (24′ st Gennari), Di Stani, Lopetuso, Morleo, Pizzolla, Galeandro (27′ st De Nicola), Micieli, Arcadio (33′ st Litti). All. Pizzonìa
FRAGAGNANO: Maggi, Liputi (22’st Gallo B.), Gallo A., Arcadio, Lenti, De Florio, Cimino V., Cellamare (17′ st Antonicelli), Vitale (32′ pt Bari), Brescia, Cimino F. All. Gidiuli
Arbitro: Vergaro di Bari
Reti: 32′ pt rig. Galeandro (V), 43′ pt Biason (V)

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati