Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

UGGIANO – Alessandrì: “Programmazione e maturità per arrivare tra le prime cinque”

Il match clou della settima giornata del campionato di Promozione sarà quello che andrà in scena al “Fanuzzi”, tra i padroni di casa del Brindisi e l’Uggiano. Un inedito, in questo senso, ma la squadra di mister Colagiorgio ha ormai raggiunto un grado di maturità tale da potersi permettere di pensare in grande. “Nulla viene per caso – spiega il capitano dei gialloblù, Alessandro Alessandrì -. “I risultati attuali sono il frutto della programmazione. Nonostante sia un piccolo paese, Uggiano si sta ritagliando una grande visibilità grazie, soprattutto, al lavoro di chi opera dietro alle quinte”.

Ma a cosa può ambire realmente questa squadra? “Vogliamo migliorare l’ottavo e il settimo posto dei due campionati precedenti. Ritengo che vi siano le basi e la maturità giuste per poterci piazzare in una delle prime cinque posizioni. Abbiamo, oggi, una consapevolezza diversa. Tuttavia, bisogna continuare a mantenere un profilo basso e avere tanto rispetto degli avversari”. E la partita di domani potrebbe rappresentare un esame di maturità per la formazione gialloblù. “Io credo che le nostre prove di maturità le abbiamo già avute con Carovigno, Lizzano e Ugento. Il riscontro positivo trovato in quelle gare ci ha dato le certezze che ci portiamo dietro – sottolinea Alessandrì, che aggiunge -. “Torno a Brindisi dopo aver trascorso tre annate in biancazzurro, una in D, coronata dalla vittoria del campionato e due nella serie superiore. È una grande soddisfazione poterci tornare oggi con l’Uggiano a giocarci il primo posto”.

Che partita sarà secondo Alessandrì? “Il Brindisi giocherà per vincere e per dare continuità agli ultimi successi. Sarà una partita aperta. Noi la affronteremo senza paura, è un sentimento che porta a non esprimersi al meglio, ma avendo, comunque, massimo rispetto di un avversario che è più forte di noi. È vero che abbiamo tante certezze, ma non siamo presuntuosi. L’umiltà e lo spirito di sacrificio sono le nostre qualità più grandi”.

Si affronteranno la prima contro la seconda della classifica, il secondo miglior attacco contro la difesa meno perforata. “Il Brindisi ha un organico di prim’ordine e in attacco può contare su calciatori di categoria superiore. Ma i miei difensori sapranno farsi valere e dimostreranno, ancora una volta, tutto il proprio valore. In generale, abbiamo raggiunto il giusto equilibrio anche in fase di non possesso. Un plauso va a mister Colagiorgio, che ha portato la sua filosofia e il suo metodo con grande umiltà e la squadra ha dimostrato di saperli assorbire e fare propri”.