SALENTO FOOTBALL – Quarta: “Abbiamo avuto il merito di crederci fino alla fine”

Il bomber del team di Pezzuto non ha dubbi: "Sarà una bella partita, in uno stadio dal grande fascino. A prescindere dal risultato finale sarà una domenica di sport"

quarta-luciano

Foto: L. Quarta

La semifinale playoff tra Tricase e Salento Football è anche il match nel match tra due degli attaccanti più prolifici degli ultimi anni: Quarta, già vincitore della classifica cannonieri nelle due precedenti stagioni, ha chiuso, quest’anno, al secondo posto, a quota diciassette; per Ruberto quattordici reti in campionato.

E proprio con Luciano Quarta abbiamo analizzato i temi legati alla partita. “Ci stiamo preparando al meglio, come d’altra parte è accaduto nel corso degli ultimi due mesi – sottolinea il capitano giallorosso -. “Stiamo dando continuità al lavoro e soprattutto siamo sereni. Ci eravamo prefissati di vincere le ultime sette partite e così è stato. Probabilmente un’altra squadra al posto nostro avrebbe mollato o fatto qualche passo falso. Abbiamo avuto il merito di crederci fino alla fine”.

Novanta minuti, o chissà anche di più, di passione domenica, a cui si spera se ne possano aggiungere altri la domenica successiva. “Sarà una bella partita, in uno stadio dal grande fascino, potremo assaggiare l’erba. A prescindere dal risultato finale sarà una domenica di sport. Rispetto a noi il Tricase ha avuto più costanza di rendimento. Noi invece abbiamo avuto tanti problemi legati a una preparazione forse un po’ troppo leggera, ai tanti cambi di allenatore e alle varie difficoltà che abbiamo incontrato sul piano mentale e caratteriale. Il Tricase è una squadra molto organizzata, con un’età media piuttosto bassa, soprattutto a centrocampo, dotata di ottime individualità in ogni reparto, solida in difesa, fortissima in attacco. Non so come imposteranno la gara, ma di sicuro faranno di tutto per non prendere gol. Noi siamo fiduciosi e dico che il Tricase avrà delle grosse difficoltà”. Un avversario che sarebbe meglio non trovarsi di fronte? “Ruberto”.

Infine, abbiamo chiesto a Quarta di esprimere un pensiero sul suo dirimpettaio Ruberto: “Dico a Maurizio di stare calmo e di pensare a fare gol l’anno prossimo, che domenica rimarrà a bocca asciutta. Scherzi a parte, è un amico e un grandissimo attaccante”.

Articoli Correlati