SALENTO FOOTBALL – Colagiorgio: “Torneo dal livello tecnico superiore, almeno dieci squadre per i playoff”

Foto: G. Colagiorgio - @bysam.it

È un inizio tutto in salita quello che il calendario ha riservato al Salento Football Leverano. Nelle prime quattro giornate la squadra di mister Colagiorgio avrà degli impegni tutt’altro che semplici: Carovigno per rompere il ghiaccio, scontri diretti con Brindisi e Fasano, trasferta di Tricase. Commenta così, il tecnico di Martano, l’avvio di stagione che la sorte ha regalato a una delle favorite per il prossimo torneo. “È un inizio in salita, giochiamo contro quattro formazioni molto forti, organizzate e di primissimo livello. Saranno fra le squadre che arriveranno in alto, per la qualità dei collettivi, la bravura dei tecnici, la solidità societaria. Noi proveremo a non farci trovare impreparati. Gare difficili per noi, ma anche per i nostri avversari”.

E il coefficiente di difficoltà si fa ancora più elevato visto l’infortunio di bomber Quarta. “Luciano è alle prese con una distorsione. I tempi di recupero sono quantificati in circa trenta giorni. Speriamo di recuperarlo per la fine di settembre. La sua assenza rappresenta senz’altro una grave perdita per noi, sia dal punto di vista morale che tecnico. Faremo di necessità virtù”. Si preannuncia un campionato scoppiettante e avvincente. Tante squadre si sono rinforzate e vorranno essere protagoniste. “Sarà un torneo di livello tecnico superiore, con l’equilibrio spostato verso l’alto. Non vedo un’ammazza campionato, anche se ritengo che il Fasano abbia qualcosa in più rispetto a tutte le altre, sia a livello qualitativo che a livello numerico. D’altra parte si tratta di una rosa costruita in ottica ripescaggio. Ho cercato di analizzare tutte le compagini che si presentano ai nastri di partenza e faccio fatica a trovare una squadra debole. Credo che per le posizioni play off se la giocheranno almeno dieci formazioni.

Luigi Colagiorgio è arrivato sulla panchina della Salento Football nella passata stagione, a campionato in corso. Tante difficoltà all’inizio, poi la quadratura del cerchio e la marcia inarrestabile che ha condotto la squadra fino alla finale playoff, persa contro il Galatina. Com’è cambiata nel frattempo la sua creatura? “Abbiamo mantenuto l’ossatura dell’anno scorso, aggiungendo due elementi di sicura affidabilità, con un occhio sempre attento al bilancio. Equilibrio gestionale e contenimento dei costi sono i due pilastri su cui si poggia la nostra società. Sono molto soddisfatto del mercato anche se non abbiamo una rosa molto ampia. Dovremmo, forse, aggiungere qualcosa a livello numerico, sia tra gli under che tra gli over, in modo da non avere troppi patemi in vista di una stagione lunga e stancante”.

Fino a ora la squadra non ha brillato in amichevole, ma mister Colagiorgio è ugualmente soddisfatto. “Abbiamo impostato una preparazione atletica funzionale in modo da durare nel lungo periodo. Le amichevoli non sono state positive, le abbiamo perse entrambe, ma il risultato non conta. Sono contento di come stanno lavorando i ragazzi, si stanno confermando dei seri professionisti. E domenica prossima la Salento Football andrà a fare visita al Copertino, nell’andata del primo turno di Coppa Italia. “Incontreremo una signora squadra, allenata da un grande tecnico. Non sarà una partita facile, con tutte le incognite legate all’inizio di stagione. Proveremo a superare il turno”.

 

Articoli Correlati