Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

RACALE – Tanti infortunati in vista della SF Leverano. M. Errico: “Paghiamo il disastroso terreno di Fasano”

Il Racale, una delle sorprese di queste prime cinque giornate di Promozione, si appresta a ricevere la Salento Football Leverano al “Basurto”. Problemi di formazione per mister Tartaglia, ma il morale, in casa biancazzurra, rimane alto, come conferma il dirigente Matteo Errico.

Cinque partite, otto punti: da neopromossa vi aspettavate un bottino simile dopo un mese di campionato?

“Dopo il primo tempo di Galatina, quando andammo sotto di due reti, no, non ce l’aspettavamo. Dal secondo tempo in poi, invece, dopo quella fantastica rimonta, anche se non concretizzata per via della sconfitta su calcio di rigore al 94′, abbiamo preso fiducia nella nostra squadra, nel nostro organico e nel nostro mister. Abbiamo cambiato tanti giocatori dello scorso anno, ma, giorno dopo giorno, allenamento dopo allenamento, si sta creando un bellissimo gruppo, in cui le regole principali sono due: lavoro e divertimento. Con i ragazzi ed il mister, abbiamo fatto un discorso molto semplice: prima di tutto la salvezza, dopo possiamo sognare qualsiasi posizionamento”.

Domani al “Basurto” arriva la Salento Football, terza forza del torneo. Qual è la situazione in casa Racale?

“Per domenica purtroppo non potremmo contare su diversi giocatori, Cresta e Castrignanò hanno qualche problemino fisico, Aloisi febbricitante, Pasca squalificato, Gravante è fuori per lavoro mentre Rizzello e De Vitis sono leggermente in dubbio. Purtroppo paghiamo le conseguenze di un terreno di gioco disastroso, ossia quello di Fasano. Ovviamente si tratta di alcuni giocatori importanti che, però, saranno sostituiti da altrettanti giocatori forti e importanti, dato che abbiamo una folta rosa, fatta di ottimi giocatori. Dispiace però non averli tutti a disposizione per essere alla pari ed avere più soluzioni”.

Come procede la campagna Siamo tutti presidenti, con l’azionariato popolare?

“Per quanto riguarda la campagna “11mila Presidenti” siamo molto soddisfatti, ovvio che non dobbiamo cullarci, purtroppo sostenere economicamente un campionato di Promozione risulta essere molto dispendioso. Devo essere sincero però, è bello vedere tifosi che convincono altri amici/parenti ad acquistare la quota per sostenere la propria squadra. Il nostro compito è quello di gestire la squadra, ovvio che siamo sempre alla ricerca di persone che sono disposte a sposare questo ambizioso progetto”.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment