Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

PROMOZIONE – Riduzione degli organici in vista: le ipotesi di intervento della Figc Puglia

Tremano le squadre impegnate nel campionato di Promozione. In attesa di eventi ufficiali dalle categorie superiori, il Comitato regionale pugliese della Figc ha pubblicato l’elenco delle squadre aventi diritto all’iscrizione alla Serie B regionale (LEGGI QUI). La lista comprende trentaquattro squadre, incluse le vincenti della Prima Categoria e le retrocesse dall’Eccellenza; c’è anche il Mesagne che, pur avendo vinto i playoff, non avrebbe l’accesso garantito alla categoria superiore. Quest’anno, come annunciato nel comunicato ufficiale n. 8 del 5.8.2014, dovrebbe finalmente vedere la luce la riforma del campionato di Promozione: già da tre anni, infatti, il massimo organismo calcistico regionale sta cercando di diminuire il numero di squadre in Promozione, portandolo a sedici compagini per ogni girone.

Ad oggi, quindi, ci sarebbero due società in eccedenza e si stanno studiando le possibili soluzioni. Noi proviamo ad ipotizzare le possibili alternative. Da Bari potrebbero optare per una selezione naturale‘: se due società di Promozione non dovessero essere in grado di procedere con l’iscrizione, sarebbero bloccati i ripescaggi dalla Prima Categoria. Questo scenario potrebbe essere complementare nel caso in cui i vertici calcistici regionali accogliessero le aventuali domande di ripescaggio di Mesagne e Galatina in Eccellenza, che contemplerebbe diciotto squadre. Se in Promozione ci fossero meno di trentadue società, allora si potrebbe proseguire con i ripescaggi. L’ipotesi più probabile e fattibile, invece, sarebbe quella di rinviare ulteriormente il passaggio da diciotto a sedici squadre, ripescando le prime due squadre che faranno domanda conservando il format attuale a dicotto. Non è dato sapere in quale direzione si stia muovendo il Comitato regionale pugliese ma, di sicuro, sarà una decisione non semplice da prendere, figlia soprattutto degli eventi che potranno partorire Lega Pro e Serie D.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment