PROMOZIONE – Maruggio, il ds Calcagnile: “A Massafra una partita difficilissima”

Trasferta delicata questo pomeriggio per il Maruggio. Sul difficile campo del Massafra, i gialloazzurri sono chiamati a riscattare l'opaca prova di domenica scorsa contro il Novoli. Una partita difficile, contro un avversario ostico, chiamato a gestire la buona posizione di classifica che attualmente occupa. Per la trasferta massafrese solo problemi di abbondanza per mister Delvecchio. Rientra nell'undici titolare Giorgio Angelè, il forte centrale difensivo, la cui assenza domenica scorsa si è fatta sentire e non poco. Contro la squadra di mister Vitti, il Maruggio dovrà evitare di ricadere nei soliti errori, soprattutto in fase difensiva, cercando di trovare, anche a partita in corso, soluzioni offensive diverse.

"Sappiamo che a Massafra sarà una partita difficilissima" sottolinea Giuseppe Calcagnile, neo direttore sportivo del sodalizio gialloazzurro. "Loro sono in una botte di ferro, in una situazione di classifica quasi invidiabile, in cui possono permettersi di gestire con tranquillità questa seconda parte di stagione. Il Massafra è indubbiamente una squadra di categoria, molto pratica e concreta, con un bravo allenatore. Noi, dal canto nostro, dobbiamo dimenticare la sconfitta col Novoli e fare la nostra partita, giocandocela come abbiamo fatto con tutti gli avversari che abbiamo incontrato fino ad ora".

Chiamato ad occupare il ruolo di DS ai primi di dicembre, Giuseppe Calcagnile ha risposto con grande entusiasmo alle sirene gialloazzurre. "Sono stato contattato da Giuseppe Pastorelli, con il quale, da tempo, avevo in animo e in progetto di lavorare insieme" , precisa il ds maruggese. "Ho accettato molto volentieri, spinto dalla serietà e organizzazione della società e dell'intero ambiente, e dalla consapevolezza di poter fare calcio a buoni livelli, grazie anche ad una struttura all'avanguardia". Giuseppe Calcagnile ha messo a disposizione del Maruggio tutta la sua esperienza e competenza, oltre al fatto di essere un vincente. Tanti campionati vinti o comunque giocati ad altissimi livelli, tra San Pancrazio, Taurisano, Casarano, Mesagne.

Un'avventura dai contenuti del tutto nuovi, quindi, quella che vede attualmente coinvolto il direttore di San Pancrazio. "Sono venuto qui a Maruggio per dare il mio contributo in chiave salvezza e per un discorso di prospettiva. Il nostro progetto è quello di fare calcio, mantenendo la categoria, attraverso un importante lavoro di valorizzazione dei giovani, che consente di abbassare i costi e di mantenere in vita le società. Sono convinto che la salvezza è alla nostra portata. Sappiamo che dobbiamo soffrire fino alla fine, ma se non perdiamo di vista umiltà e spirito di sacrificio, il traguardo della permanenza in Promozione non dovrebbe esserci precluso".

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati