PROMOZIONE – Gidiuli: “Pronto per una nuova stagione a San Giorgio”. E sul Grottaglie…

Foto: G. Gidiuli, all. Real San Giorgio

Salvezza conquistata nelle ultime giornate di campionato e Coppa Disciplina sfiorata per una manciata di punti: è il bilancio di Giuseppe Gidiuli che ha guidato il Real San Giorgio nella stagione che si avvia alla conclusione in questi giorni. La squadra presieduta da Piero Galeone, ma sostenuta storicamente da Carmelo La Volpe, vive un periodo vivace grazie all’annunciato cambio di denominazione. Da Real San Giorgio si passerà a ASD Grottaglie con il contemporaneo trasloco nella ‘città delle ceramiche‘.

Mister Gidiuli è sereno, forte dell’accordo sulla parola ricevuto dalla dirigenza gialloblù. Sembra tutto pronto per dare il via alla preparazione del nuovo campionato, in attesa dell’ufficialità: “Mi hanno chiesto la disponibilità a continuare a lavorare con loro” – esordisce – “ed io ho risposto positivamente. Aspetto una loro telefonata per un colloquio risolutivo“.

Il tecnico di Martina Franca concorda con la scelta dei dirigenti sangiorgesi di lasciare la cittadina ionica e giocare al ‘D’Amuri‘ di Grottaglie: “A San Giorgio saranno necessari dei lavori di adeguamento” – sottolinea Gidiuli – “per ottenere il permesso di giocare da parte degli organi di controllo. Lavori che non sono stati eseguiti negli anni passati e” – prosegue – “che non sarà possibile effettuare in questi mesi, in tempo utile per l’inizio del campionato. Grottaglie senza dubbio è la scelta migliore“.

Se dovesse essere confermato sulla panchina della nuova società, Gidiuli avrebbe le idee chiare sul piano tecnico: “Giocando a Grottaglie sarà importante allestire una squadra di vertice per riavvicinare il pubblico. Sono abituati a categorie superiori ma, negli ultimi anni, i tifosi hanno subito molte umiliazioni. Sarà importante farli innamorare di nuovo” – conclude il tecnico- “attraverso il gioco e i risultati“.

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati