PROMOZIONE – All-in per l’Ostuni ma il Casarano passa. In coda, lotta a quattro per tre posti. Il punto sul campionato

generica-live-eccellenza-promozione

Due le notizie eclatanti dell’ultima giornata di campionato: il pareggio del Casarano, che lascia qualche flebile speranza alle inseguitrici, e la vittoria del Massafra dopo 14 sconfitte consecutive. Che non sarebbe stata una gara facile a Leverano, mister Longo lo aveva anticipato e aveva messo i suoi in allerta. Ma essere raggiunti sul pareggio, a pochi minuti dal termine, ha il sapore della beffa. Tante occasioni create per i rossazzurri che hanno pagato dazio alla sfortuna, creando tanto ma finalizzando poco, pochissimo. Ci crede l’Ostuni, ora distante solo un punto dai campioni regionali di Coppa Italia. Quattro ceffoni al Leporano firmati Candita, Adeshokan e Maraschio e il sogno di raggiungere e, perchè no, superare il Casarano è ancora vivo. Ha riposato la Virtus.

Alle spalle, nell’ex zona play-off, spicca il Carovigno che si aggiudica il derby di San Vito con il minimo scarto. Alle loro spalle, vince l’Otranto (sui Delfini) mentre pareggiano fuori casa Francavilla (a Martano) e Fragagnano (nel derby contro la Stella Jonica). La sensazione è che Maglie, Leporano, Scorrano, Martano, San Cesario e Stella Jonica siano salvi, anche senza il conforto della matematica. Chi sta dietro di loro non sembra avere le forze per tirarsi fuori. Rimangono in quattro per tre posti: Delfini, Lizzano, Latiano e Massafra. Nonostante la vittoria contro il San Cesario, il Massafra è chiamato ad uno sforzo sovrumano per potersi salvare. Magari non chiuderà in ultima posizione ma quattorrdici sconfitte consecutive, potrebbero pesare nel bilancio finale del campionato.

Sembra arrendersi il Latiano che, perdendo lo scontro diretto in casa contro il Lizzano, ha segnato il passo nel momento più delicato della stagione. A fine gara molte le contestazioni sull’operato dell’arbitro, anche in modo acceso. Il Giudice Sportivo potrebbe dare il colpo di grazia. Una tra Lizzano e Delfini dovrebbe salvarsi, con i primi favoriti. Mister Murianni però sa il fatto suo e la sua tenacia è garanzia di concentrazione e applicazione: si lotterà fino all’ultimo.

Slitta a data da destinarsi il big-match Casarano-Ostuni, complice gli impegni della Rappresentativa Regionale, in Sardegna. Per il resto, turno anonimo: la Virtus impegnata nel derby casalingo contro il Latiano. Il Massafra proverà ad approfittarne, giocando a Scorrano. Il Lizzano riceve il Leverano, mentre i Delfini ricevono il San Vito degli ex Stefanelli e Friuli. Ultimo turno alle 15.

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati