MARTINA – Danno e beffa: Gomez Varas cambia rotta e firma per il Forlì. La ricostruzione dei fatti

Il calciatore argentino aveva un accordo col Martina che gli aveva pagato il biglietto per arrivare in Italia, dal Sudamerica. Poi, la sorpresa: firma per il Forlì

martina-calcio-1947-logo

Situazione a dir poco paradossale quella vissuta dal Martina Calcio nelle ultime ore, con il suo ex tesserato Gomez Varas. Il calciatore aveva regolarmente presso accordi preliminari con la società biancazzurra ma poi ha preferito accasarsi altrove. Di seguito la ricostruzione dei fatti a cura del club itriano.

“La società del Martina Calcio annuncia che il giocatore Gómez Varas non farà parte della rosa biancoazzurra come precedentemente annunciato.

Nonostante l’accordo preliminare con la società biancoazzurra, l’attaccante argentino non si è presentato al raduno ufficiale della squadra previsto peri eri e con un semplice messaggio ha comunicato la decisione di declinare l’impegno preso, scegliendo un’altra destinazione – ovvero la squadra del Forlì che milita nel campionato di Serie D.

Al momento dell’accordo Gómez Varas si trovava ancora in Argentina e la dirigenza ha ritenuto che gli accordi presi, anche con il suo procuratore, fossero garanzia di impegno. Lo dimostrano infatti le sue dichiarazioni preliminari e soprattutto il fatto che il volo per l’Italia sia stato pagato dalla società del Martina Calcio.

Sull’increscioso episodio il Presidente Lacarbonara ha dichiarato: “Siamo una società seria e come tale abbiamo accontentato le richieste del ragazzo fin dal primo giorno della trattativa che ovviamente è stata fatta con lui e con il suo mediatore fino al punto che abbiamo anche pagato il volo per l’arrivo in Italia. Ieri abbiamo appreso la sua volontà di giocare in Serie D. Preferisco non commentare il suo comportamento ma sicuramente faremo valere le nostre ragioni nelle sedi opportune. Siamo il Martina Calcio e la nostra storia merita calciatori orgogliosi di vestire la nostra gloriosa maglia. Guardiamo avanti tranquilli e più forti di prima convinti di poter tranquillamente acquisire le prestazioni di un altro attaccante utile al nostro progetto. Siamo il Martina calcio e niente e nessuno ci può spaventare”.

La società del Martina Calcio era consapevole che l’attaccante fosse importante e conteso ma gli accordi e gli impegni presi e mantenuti fin da subito dalla dirigenza non sono stati presi in considerazione dal giocatore. La vicenda sicuramente insegna che a parte le doti tecniche un vero calciatore sa anche essere uomo”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati