Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

MAGLIE – La Toma resta senza stadio: addio al “Tamborino-Frisari”?

È scoppiata un’inattesa grana stadio per la Toma Maglie: i giallorossi infatti non si sono aggiudicati l’affidamento in concessione della gestione dello stadio comunale “Tamborino-Frisari”.

I FATTI – Il Comune di Maglie, non potendo continuare a far fronte alla gestione ed alla manutenzione della struttura sportiva, dopo vari rinnovi del vecchio contratto, ha deciso di bandire, con approvazione nell’ottobre 2012, una gara d’appalto per il servizio di gestione dello stadio. Alla stessa ha partecipato, ovviamente,solo l’associazione “Antonio Toma Maglie”; la commissione giudicatrice, che ha dichiarato la gara valida, ha comunque ritenuto di non dover assegnare la concessione per difetti nelle dichiarazioni rese nella documentazione allegata alla domanda.

Da un’ulteriore verifica sui requisiti dell’aggiudicatario (oltre a quanto dichiarato in autocertificazione), effettuata inoltrando una richiesta specifica all’Ufficio del casellario giudiziale presso il Tribunale di Lecce, la commissione ha riscontrato che a carico di Renato Lillo, legale rappresentante della Toma, c’è una sentenza definitiva con condanna a pena detentiva oltre che a pene accessorie. Quindi la decisione di escludere l’associazione, ritenendo la condanna non compatibile con il rapporto che si sarebbe dovuto instaurare tra il Comune e il concessionario. La commissione ha quindi inviato la valutazione all’associazione “Antonio Toma Maglie” ed al sindaco per le conseguenti decisioni degli organi preposti.