Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

MAGLIE – Adamuccio consegna il titolo: “Sono stanco”, il sindaco Fitto: “Rischio concreto di non iscrizione”

Il titolo di Promozione della Toma Maglie è nella mani dell’Amministrazione comunale. Nella giornata di ieri, il presidente uscente della società calcistica, Lorenzo Adamuccio, lo ha consegnato al sindaco Antonio Fitto: “Sono stanco – afferma duro Adamuccio -. Come se non bastassero i problemi connessi al campo da sistemare, per la cui soluzione c’è la massima disponibilità dell’Amministrazione comunale, e delle vertenze legate alla precedente gestione, da qualche tempo in città si è sparsa la voce che io sia deciso a restare avvinghiato alla presidenza per interessi personali e che in questo modo blocco l’avvento di presunte cordate decise a portare in alto la Toma. Ebbene, tutto ciò è falso. Nelle tre annate nelle quali ho fatto parte del sodalizio ho solo tirato fuori tanti soldi. Pertanto, mi faccio da parte e sono pronto a garantire, da esterno, per l’affetto che mi lega ai colori giallorossi del Maglie, un contributo alla società, se ci saranno appassionati realmente pronti a subentrare”.

Il sindaco Fitto perciò è costretto a lanciare un appello: “Nel corso degli ultimi mesi ho cercato a più riprese e in tutti i modi di individuare operatori economici disposti ad assumere le redini della Toma, senza riuscirci. Non ci sono alternative all’attuale gruppo dirigente al quale chiedo di restare per il bene del club giallorosso. Invito inoltre i tifosi a fare quadrato intorno a Lorenzo Adamuccio, inducendolo a tornare sui propri passi. Qualora il presidente dimissionario e i suoi soci dovessero restare fermi sulla propria decisione assai difficilmente la squadra sarà iscritta al campionato”.