Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

MAGLIE – Adamuccio a tutto tondo: “Multa, ricorso, mercato, campionato e pubblico: ecco il mio pensiero….”

Il Maglie ha ricevuto una multa di 500 euro dal Giudice sportivo. Il motivo, l’esplosione di una bomba carta nell’impianto di Scorrano, domenica passata durante il derby vinto per 3-1. Il presidente giallorosso Lorenzo Adamuccio però ha promesso che farà ricorso: “Siamo stati multati dalla Federazione a causa di una bomba carta esplosa durante la gara di domenica scorsa contro lo Scorrano – dice il presidente della Toma -. Il nostro ricorso nasce dal fatto che l’assistente o l’arbitro ha dichiarato che il petardo è esploso nel campo, invece il fatto è accaduto fuori dalle mura del terreno di gioco e non sappiamo da chi sia stato lanciato. Ma a parte questo evento devo ringraziare la società dello Scorrano per la bella accoglienza. Bisogna anche dire le cose belle che succedono nel calcio e la dimostrazione di serietà della società scorranese va menzionata”.

Si parla di calcio giocato. La squadra sta crescendo: “Sono molto soddisfatto. Domenica dopo domenica sto vedendo la squadra crescere sia come gioco che come individualità. Nella gara contro lo Scorrano ho visto la giusta grinta e mi sono divertito a vedere un bel gioco fatto di fraseggi e ottime combinazioni. Penso che possiamo dire la nostra in campionato”.

Nuovo nome per l’attacco: “Sinceramente credo di avere una compagine molto competitiva. Forse ci manca qualcosa in attacco. Posso solo dire che siamo in contatto con un giocatore molto valido. Sarà un rinforzo del reparto avanzato che potrà fare la differenza. Dobbiamo però aspettare per dare la conferma”.

Campionato molto equilibrato: “Credo sia un torneo molto equilibrato. Quest’anno non c’è una squadra “Ammazza campionato” ma allo stesso tempo non esiste una compagine materasso. Quello che dico si evince dalla classifica. Dopo tre giornate non c’è nessuna squadra a punteggio pieno e le prime tre classificate, tra cui noi, hanno perso una gara. Quindi molto equilibrio. Ogni partita sarà una battaglia e ci sarà bisogno sempre di concentrazione e impegno. Pensandoci bene solo il Fragagnano forse è un gradino sopra le altre”.

L’arma in più della Toma: Il nostro pubblico. Sono convinto che di tutte le altre 17 squadre girone nessuna ha un pubblico come il nostro. Domenica a Scorrano ne ho avuto la conferma. Da tanto non vedevo tanto pubblico in trasferta. Spero solo che nostri tifosi continuino a esserci vicini perchè il loro supporto è fondamentale per fare bene e rendere al 110 per cento”.