GALLIPOLI – Migali giustiziere del San Cesario, il Gallo torna al successo in trasferta

Quando una gara corre sempre costantemente sul filo dell'equilibrio per tutti i novanta minuti, serve un episodio o una giocata per riuscire ad indirizzarla nel modo giusto: questo in breve sostanza lo spartito del derby tra Gallo e San Cesario, col guizzo di Migali, a una spicciolata di minuti dal termine, che assume i connotati del delitto perfetto, e, cosa fondamentale, consegna i 3 punti ai giallorossi lontano dal Bianco dopo due mesi esatti.

Partita maschia ma corretta, con i padroni di casa che tengono bene il campo e non rinunciano a farsi vedere dalle parti di Passaseo, e un Gallo che non sempre riesce a dare qualità alle sue giocate rendendosi di rado pericolo. Primo tempo quasi soporifero, da segnalare in apertura una netta cintura di Caputo su Migali che il signor Masciale non giudica fallosa negando agli ospiti un'opportunità interessante. La prima conclusione, e siamo generosi, è di marca cesariese, con lo stesso Caputo che prova a battere sugli sviluppi di un calcio d'angolo senza trovare lo specchio.

Al trentasettesimo Dazzi si libera di Legari e mette un pallone invitante in mezzo, provvidenziale Casalino nell'anticipare Raganato da distanza ravvicinatissima; nell'unico minuto di recupero concesso, buon fraseggio giallorosso con cross di Casalino, scarico di Migali e destro di De Prezzo impreciso da buona posizione. Si va al riposo a reti inviolate.

Nella ripresa nessuna delle due squadre riesce a prevalere sull'altra confermando il trend della prima frazione, ma il pubblico presente assiste a qualche occasione in più; al secondo la sponda aerea di Tarantino non trova alcun compagno pronto a correggere verso la porta avversaria. All'ottavo Raganato è il primo ad arrivare su una corta respinta della retroguardia ospite, ma il suo esterno sinistro al volo sfiora l'incrocio dei pali. Appena superato il quarto d'ora è Montinaro a provarci, direttamente su punizione, con un destro a giro di un soffio alto sulla trasversale.

Al minuto 24 ancora Montinaro sfugge d'astuzia alla marcatura di Tarantino ma affretta la conclusione che si perde abbondantemente a lato; passano 60 secondi e dalla parte opposta proprio il capitano giallorosso tenta di portare i suoi in vantaggio, sfruttando l'assist da fermo di Parlacino,ma senza fortuna. Cresce il Gallo che ha l'opportunità più ghiotta con De Razza poco prima della mezz'ora: il centrocampista si libera dal limite e scocca un gran destro che incoccia in pieno la traversa e Rizzo battuto, strozzando in gola l'urlo dei supporters giallorossi.

Replica del San Cesario con Raganato che si esibisce in un doppio dribbling in palleggio ma non trova il bersaglio grosso dalla lunga distanza; sembra che la gara difficilmente possa schiodarsi dallo 0 a 0 ma a 7 dalla fine, traversone al bacio di Casalino, grande torsione di Migali che fulmina Rizzo e mette la freccia per i giallorossi. Si conferma, Migali, come più di una semplice alternativa per l'attacco del Gallo, realizzando forse il suo gol più importante in questa stagione. Il San Cesario prova a crederci nel finale, ma non ha la forza d'urto necessaria per impensierire Casalino e company e non crea pericoli particolari.

Il triplice fischio di Masciale decreta il ritorno al successo in trasferta per la formazione di Massimo, 3 punti che consentono di mantenere vivo il testa a testa col Manduria, e che potrebbero avere un peso specifico fondamentale nel rush finale, dando nuove consapevolezza e convinzione a tutto il gruppo giallorosso.

SAN CESARIO – GALLIPOLI 0-1

Rete: Migali al 38' st.
SAN CESARIO: Rizzo, Ciccarese (Caporale dal 43' st), Macchia, Caputo, Durante, Luperto (De Pandis dal 40' st), Prinari, Pizzileo, Montinaro, Raganato, Dazzi. All. Greco.
GALLIPOLI: Passaseo, Casalino, Schiavano, De Prezzo (Pellegrino dal 35' st), Tarantino, Greco, Legari (De Razza dal 9' st), Guglielmetti, Nobile, Parlacino, Migali (Trianni dal 40' st). All. Massimo.
Arbitro: Masciale di Molfetta.
Ammoniti: Raganato, Legari, Dazzi, Ciccarese.
Espulsi: O. Greco, allenatore del San Cesario, al termine della prima frazione di gioco per proteste.

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati