GALATINA – Storia di una stagione da sogno. E se arriva il triplete

Una gioia attesa da tanti anni vede, finalmente, la Pro Italia Galatina ritornare nel massimo campionato regionale dopo stagioni vissute sempre nelle prime posizioni ma con un finale amaro. Era il 22 aprile 2007 (neanche il migliore scrittore poteva prevedere la stessa data) quando perdendo la gara di play-out contro il Massafra la Pro Italia Galatina retrocedeva, dopo solo un anno, in Promozione.

Sono state cinque stagioni vissute intensamente e dopo la finale play-off persa contro il Tricase (2007/08), la semifinale che grida ancora vendetta contro il Manduria (gol al 94' nel ritorno con tocco di mano) del 2008/09, l'anno di transizione del 2009/10 (concluso al sesto posto, fuori dai play-off) arriva la delusione più grande nello scorso torneo. Dopo una stagione in cui la lotta con il Maglie (oggi retrocesso in Promozione) si risolveva nelle ultime giornate in favore dei giallorossi i ragazzi di mister Sergio Volturo vinsero i play-off del girone ma nella finalissima di Ostuni dovettero cedere il passo al Libertas Bitonto poi ripescato in Eccellenza.

Sarà stata proprio l'ultima cocente delusione a spingere questa estate la società biancostellata ad allestire una squadra da sogno, un vero dream team. L'arrivo del nuovo tecnico Gregory Inglese e la rivoluzione della rosa (solo Malerba e Frascaro facevano parte del gruppo dello scorso anno) con l'arrivo di nomi da serie superiore (Angelo De Benedictis, il fratello Natale, Cimarelli, Patruno, Antico, Adeshokan, etc.) fanno subito della Pro Italia Galatina la squadra da battere.

I campionati però si vincono sul campo e non sulla carta per questo i ragazzi di mister Inglese sin da luglio si calano nella categoria e con spirito di squadra iniziano a mietere vittorie su vittorie facendo subito capire agli avversari che quest'anno nulla e nessuno poteva impedire il salto di categoria. L'arrivo del portiere Bassi a dicembre rende ancora più sicura la squadra biancostellata che nel girone di ritorno allunga sulle dirette inseguitrici (complimenti a Manduria e Gallipoli, autori di un ottimo campionato e che si giocheranno le loro possibilità di promozione nei play-off) ed ecco il ritorno in Eccellenza.

La stagione biancostellata resterà nella storia calcistica della città anche grazie alla conquista della Coppa Italia (primo storico trofeo conquistato dalla Pro Italia Galatina) nella finale del 15 marzo quando a Rutigliano i ragazzi di mister Inglese battendo 2-0 il San Severo alzavano la Coppa al cielo. Ora si può iniziare a programmare il prossimo campionato, anzi no… c'è la finale regionale contro il Mola (anche i baresi promossi ieri in Eccellenza) per un magico "Triplete".

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati