Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

FRAGAGNANO – I rimpianti di Cimino: “Ultimamente le cose non sono andate come volevamo e come dovevano…”

Ultima partita dell’anno per il Fragagnano, che chiude la stagione in quinta posizione, a meno nove dalla seconda, perdendo il diritto a giocarsi i playoff. La mancanza di Fabiano Cimino, assente per un serio infortunio, è pesata nell’economia della squadra. Due gol nelle ultime due apparizioni per lui, nonostante la vittoria sia diventata una chimera: “Il risultato della partita di ieri (domenica, ndr), come delle due precedenti, è bugiardo”, tuona Cimino. Che prosegue: “Il primo tempo è stato nettamente a nostro favore con quattro, cinque palle gol notevoli, non sfruttate. Siamo stati sfortunati perchè abbiamo colpito un palo e siamo stati punti su due ripartenze del San Vito“.

Non si è fermato, quindi, il trend negativo delle ultime partite nonostante tanto impegno: “Ultimamente le cose non sono andate come volevamo e come dovevano andare. Sarebbero bastati pochi punti per garantirci i playoff ma non sono arrivati. Il rammarico per la partita contro il San Vito è tanto, per quanto abbiamo messo in campo. A mio parere – continua – non è stata l’ultima partita a compromettere l’esito finale del campionato: non dovevamo ridurci a giocare il tutto per tutto nell’ultima di campionato. Il rammarico aumenta per essere arrivati quinti e non poter disputare i playoff pur avendoli conquistati. Futuro? Il campionato è finito da poco. Cercherò di rilassarmi dopo una stagione travagliata per colpa dell’infortunio. Rimanere per tre anni in una società rafforza il legame con l’ambiente e – conclude – rimanere per il quarto anno sarebbe bello. Vedremo a tempo debito quello che succederà“.

Show CommentsClose Comments

Leave a comment