FASANO – “Giornata biancazzurra” col Tricase. Tutti in campo per Custodero

Giovanni Custodero, 23 anni, giovane portiere di calcio al quale è stata diagnosticata una rara forma di sarcoma osseo, un tumore particolarmente aggressivo che colpisce l’apparato scheletrico

fasano-tifosi

È stata indetta per questa domenica la “Giornata biancazzurra”, in occasione del big-match tra Fasano e Tricase. La società dell’Us Città di Fasano e l’associazione “Il Fasano siamo noi” hanno, pertanto, stabilito che il biglietto d’ingresso in curva e tribune laterali costerà cinque euro, mentre in tribuna centrale costerà 12 euro (donne al costo di due euro, mentre gratis l’ingresso per i ragazzi under 14). Sono validi gli abbonamenti. Le due squadre saranno accompagnate in campo da alcuni tesserati del settore giovanile dell’Us Città di Fasano.

Intanto, anche L’Us Città di Fasano si unisce all’appello lanciato dai familiari e dagli amici del fasanese Giovanni Custodero, 23 anni, giovane portiere di calcio al quale è stata diagnosticata una rara forma di sarcoma osseo, un tumore particolarmente aggressivo che colpisce l’apparato scheletrico, che si manifesta nella maggior parte dei casi in età adolescenziale. Giovanni aveva accusato un problema ad una caviglia, si ipotizzava una semplice distorsione, ma gli accertamenti effettuati al centro oncologico dell’ospedale di Firenze hanno ben presto svelato la gravità del problema.

Da quel giorno è cominciato il calvario di Giovanni, che ha dovuto già subire l’amputazione di un arto e l’asportazione di una parte del cranio. Ma il male sta inesorabilmente progredendo ed ha interessato anche clavicole, bacino e femore sinistro. Lo sfortunato ragazzo ha già sostenuto tre cicli di chemioterapia, facendo la spola tra Fasano e Firenze, ma i costi stanno lievitando e la famiglia ha bisogno di un sostegno. Che può arrivare attraverso la vendita di magliette con un simbolo, lo Smiling Warrior, il sorriso del guerriero, che più di tutti gli altri slogan identifica la voglia di combattere di Giovanni, ma sembra con il sorriso sul volto.

L’Us Città di Fasano ha deciso di dare il proprio contributo: le magliette saranno in esposizione sui banchetti allestiti all’interno dello stadio “Vito Curlo”: tutti chiamati a dare un contributo, così come hanno già fatto i tesserati del Fasano (compreso il settore giovanile). I biancazzurri e il Tricase scenderanno in campo con la maglietta del guerriero e, probabilmente, ci sarà anche Giovanni in campo a dare il calcio d’inizio alla partita. Il ricavato dei contributi raccolti sarà donato alla famiglia di Giovanni affinché possa contare su un sostegno per affrontare le spese di supporto alle cure. Chiunque fosse interessato può contattare Luigi Caramia, cugino di Giovanni e promotore di questa iniziativa, al numero 331/4248477.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati