[ESCLUSIVA SS] SAN VITO – Licci sul mercato: “Ci siamo concentrati sull’attacco, ecco i nomi…”

Il San Vito riparte da mister Angelo Licci che, nell’ultimo campionato, ha raggiunto i playoff e fatto sognare i tifosi: “Si riparte per un’altra stagione. Sono contento di proseguire questa avventura in questa società seria e affidabile“, esordisce il trainer brindisino. Insieme all’allenatore confermato anche lo staff tecnico che perde un solo pezzo: “Ci lascia Roberto Vergallo che torna a Lecce, per curare la preparazione dei portieri. Quest’anno ci affideremo a Giacomo Quartulli, ex Carovigno. Rocco Ancora sarà ancora una volta il nostro preparatore“.

Definito lo staff tecnico, iniziano le prime conferme della rosa con l’innesto di qualche elemento nuovo: “Abbiamo preferito ripartire dal gruppo che ha fatto molto bene l’anno scorso. Restano con noi Termite, i due centrali Stabile, Loparco, Frascaro, Marinosci, Camposeo, D’Ignazio, De Carlo, Cavallo. L’infortunio di Lanzillotti nel torneo estivo lo terrà fermo, fino a dicembre, per un intervento al ginocchio. Quindi ci stiamo muovendo per sopperire all’assenza di questa importante pedina“.

Non solo conferme ma anche dei volti nuovi: “Ci siamo concentrati sul reparto avanzato dove necessitiamo di più incisività. Dal Fragagnano arriva Armando Crupi, sanvitese di adozione, mentre dal Carovigno arriva la giovane punta Bruno Denisi. Sempre dal Carovigno arrivano Roma (difensore ’95) e Dario Vignola“.

Il mercato dei senior potrebbe essere terminato ma Licci non esclude colpi a sorpresa: “Siamo soliti non fare il passo più lungo della gamba e, al momento, siamo in linea con il budget. Arcadio? Al momento non ci sono i presupposti ma nulla è perduto. Di Santantonio? Ha preferito Mesagne, quindi non vestirà il biancoverde“.

Capitolo under: “Abbiamo dei giovani calciatori classe ’96 e ’97 che potrebbero essere di grande aiuto. Ci guardiamo sempre intorno sapendo di non poter competere con grossi nomi come Francavilla, Grottaglie e Locorotondo che eccitano la fantasia dei giovani, salvo poi lasciare loro poco spazio. Siamo vigili e sono sicuro che arriveranno giovani validi e motivati che – conclude Licci – andranno ad aggiungersi a quelli già presenti nel nostro settore giovanile“.

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati