[ESCLUSIVA SS] FRAGAGNANO – Maggi assicura: “Anche con la Virtus nessuno sconto. Noi oltre le aspettative…”

maggi massimiliano avetrana ph g. cannella

Foto: M. Maggi (©G. Cannella)

Nonostante la sconfitta del suo Fragagnano, Massimiliano Maggi ha vinto la palma di migliore in campo nella sfida con il Casarano. Una serie incredibile di grandi parate del numero uno biancoverde ha fatto preoccupare non poco tifosi e giocatori rossazzurri che, però, a termine dei 90 minuti di gioco hanno potuto comunque festeggiare.

SalentoSport ha raggiunto in esclusiva proprio il portierone tarantino, che non solo ha commentato la gara di domenica scorsa, ma ha anche tracciato il punto sulla sua squadra e sul campionato di Promozione.

Domenica sei stato grande protagonista con una serie di ottimi interventi, ma non è bastato a fermare il Casarano…
“È stata una gara combattuta. Il Casarano aveva più motivazioni rispetto a noi, ma comunque abbiamo fatto la nostra onesta partita”.

Ti aspettavi una prova così dalla tua squadra?
“È la mentalità che abbiamo tutte le domeniche. Mister Gidiuli pretende da noi proprio questo. Non si fanno sconti a nessuno: la sportività e lealtà, per noi, sono alla base di tutto”.

Quindi smentisci chi crede che non metterete lo stesso impegno contro la Virtus?
“Ripeto, non facciamo sconti a nessuno. Onoreremo il campionato con sportività e lealtà”.

Facciamo un punto del torneo. Secondo te chi vincerà il campionato? Quale squadra ti ha deluso e quale, invece, ti ha sorpreso?
“La classifica parla chiaro, il campionato è nelle mani del Casarano e solo loro stessi possono perderlo. Credo che sia noi che il Carovigno siamo andati oltre gli obiettivi di inizio campionato e devo dire che mi aspettavo di più dall’Ostuni”.

In un campionato “normale” sareste in piena corsa ai playoff. Che giudizio dai alla stagione del Fragagnano? E alla tua personale?
“Credo che ci possa stare un bel 7. Sarebbe potuto essere un 8 pieno se non non avessimo perso del punti preziosi negli ultimi minuti. Personalmente credo di aver fatto un buon campionato, visto che sono rimasto imbattuto per oltre 671 minuti. Il giudizio, però, lo lascio dare agli altri”.

A termine della stagione è tempo di pensare al futuro. Che prospettive hai?
“Cerco sempre di migliorarmi, come ho fatto fino ad ora. La mia speranza è sempre quella di salire di categoria. Penso di meritarlo”.

Articoli Correlati