[ESCLUSIVA SS] AVETRANA – De Nitto: “Mercato? Conferme e un nome di spessore per reparto…”

Dopo aver ricevuto l’investitura dal presidente Daniele Saracino, in attesa di mettere nero su bianco, mister Giovanni De Nitto prepara la nuova stagione in casa Avetrana. Primo passo importante è quello della conferma dei pezzi pregiati della scorsa annata: “Siamo partiti confermando buona parte dell’organico della scorsa stagione. Rimarranno con noi Petranca, Papa, Scarciglia, Dimitri (’95), Simone (’95), Gioia, Eleni, Cappellini, Candita e Alfarano, nonostante dall’anno prossimo non sia più un under“. All’appello manca Carlo Vasco: “Con Carlo siamo in contatto e stiamo trovando il modo per poter proseguire”.

Capitolo rinforzi: “Al momento siamo in contatto con tanti giocatori over. I nomi – prosegue il tecnico – restano segreti ma ci stiamo muovendo per trovare un giocatore di spessore per ogni reparto. Under? Ci stiamo muovendo anche sul versante degli under. Abbiamo già fatto due raduni selettivi con discreto successo: tre giovani potrebbero fare al caso nostro. Ne vorremmo reperire altri sei, ma senza fretta. È un periodo particolare per i ragazzi e quindi ci riserviamo di proseguire con le selezioni fino ad agosto”.

Tra tante conferme e tante trattative segrete, c’è anche qualche nome da ufficializzare (sempre in attesa che si riaprano i termini per i tesseramenti): “Saranno dei nostri Marco Ancora, jolly difensivo ex Manduria, e Salvatore Santo che, con il Porto Cesareo, ha realizzato 18 reti nella scorsa stagione“. Il presidente Saracino sta tenendo fede alla sua promessa a disputare un campionato di vertice e, dopo aver rinnovato l’impegno a portare avanti la squadra di calcio locale, sta mettendo le basi per costruire una squadra che possa puntare il più in alto possibile.

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati