MANDURIA – Cosma: “Ci mancano ancora cinque punti”. E sul campionato…

Contro l’Alberobello, il Manduria ha collezionato la decima vittoria in campionato. Dopo ventiquattro giornate, e con una partita ancora da recuperare, sono trentaquattro i punti in classifica. Numeri di tutto rispetto, per una squadra nata per salvarsi, pur tra mille difficoltà economiche. La società ha deciso di puntare sui giovani, e la scommessa sembra essere vinta, se è vero come è vero, che gli under lanciati in prima squadra stanno facendo davvero molto bene. Domenica scorsa, mister Cosma ha schierato un ’96, Massari, ormai certezza della difesa a quattro, un ’97, Tripaldi, e un ’99, Olivieri, entrambi disimpegnatisi molto bene. E nella ripresa ha fatto l’esordio Mariggiò, difensore classe 1998. Tanta roba, in previsione futura.

I tre punti conquistati contro l’Alberobello avvicinano sempre, di più, il Manduria, alla quota salvezza. In realtà, virtualmente, i biancoverdi potrebbero già, considerarsi, salvi. Non la pensa così mister Cosma, sempre pronto a gettare acqua sulla fiamma di facili esaltazioni. “Per sentirci tranquilli, dobbiamo conquistare ancora cinque punti. In generale, il campionato è ancora aperto e non esiste una squadra imbattibile. Ovviamente siamo molto contenti del torneo che stiamo disputando. I trentaquattro punti fino a ora messi in cascina vanno aldilà di ogni più rosea aspettativa, ma rappresentano il risultato di un intenso lavoro svolto dallo staff tecnico di concerto con la società. Da quando abbiamo iniziato quest’avventura, non ci siamo mai fermati, abbiamo sempre lavorato duramente e cercato di raccogliere i frutti di questo infaticabile lavoro quotidiano sul campo”. E proprio domenica scorsa, due, dei quattro gol rifilati all’Alberobello, sono arrivati da schemi di calcio d’angolo provati in allenamento venerdì.

Una vittoria senza ombre. “Siamo molto orgogliosi di questo 4-1. Si tratta del successo più largo in stagione, e contro una squadra che stava attraversando un buon momento di forma e capace di realizzare nove gol nelle ultime quattro partite. Ora, però, dobbiamo mandare in archivio questo match e pensare, già, al futuro prossimo, perché ci aspetta un trittico molto duro. SF Leverano, Tricase e Otranto sulla strada della salvezza.

Articoli Correlati

Lascia un commento