CASARANO – Longo: “Vi spiego il calo del Casarano”. E sul mercato: “Ecco cosa voglio…”

Dopo un avvio scoppiettante di stagione con le sei vittorie di fila nonostante il ritardo di preparazione, il Casarano è ora incappato in un filotto di quattro pareggi, l’ultimo domenica scorsa in casa del San Vito. Risultati che certo non pregiudicano l’andamento del campionato ma fanno emergere i timori già preventivati e inducono la società ad intervenire nella prossima sessione di mercato. Un paio di under sarebbero già stati presi, si cerca anche un attaccante di peso. Il punto in casa rossazzurra nelle parole del tecnico Alessandro Longo.

Mister Longo: siete reduci da quattro pareggi dopo le sei vittoria di inizio campionato. Cosa accade alla sua squadra?
“Nulla, a parte ciò che avevamo messo in preventivo per il grave ritardo con cui abbiamo potuto programmare la stagione”.

Nelle ultime quattro gare avete subito poche reti ma avete stentato in fase offensiva. Come mai?
“Abbiamo pagato la stanchezza fisica generale con il Leverano (la terza gara in sette giorni è, per noi, in questa prima parte di stagione difficile da gestire), a Ostuni siamo stati poco determinati sotto porta, in casa con l'Otranto siamo scesi in campo con tre calciatori in scarse condizioni fisiche e di salute (Verardo, Cazzato e De Pascalis), l'infortunio di Regner e la giornata no di un elemento determinante per noi in fase di costruzione della manovra hanno prodotto tanti errori e sistematica inefficacia. Infine a San Vito ci è mancata velocità e precisione nella manovra (a causa anche del terreno di gioco) oltre che a una inadeguata fisicità e combattività in alcune particolari situazioni negli ultimi 30 metri”.

Cosa si aspetta dal mercato di riparazione?
“Un riassortimento della rosa che ci possa permettere di affrontare al meglio un campionato lungo e difficile con tante variabili da risolvere domenicalmente”.

Qual è l'umore nello spogliatoio?
“Siamo dispiaciuti per non aver potuto dar seguito ai risultati delle prime sei giornate, ma consapevoli che abbiamo i mezzi per riprendere presto a marciare come ci chiedono i nostri tifosi”.

Si è sentito con il presidente Eugenio Filograna?
“Anche il presidente, se pur consapevole delle difficoltà, si aspetta un'immediata risposta alle ultime prestazioni. Intanto si consola con la nuova classifica che ci vede, nonostante tutto, in testa e con il premio disciplina che ci vede orgogliosamente primeggiare e che la dice lunga sul suo ed il nostro modo di operare”.

Dal punto di vista atletico avete predisposto un programma specifico per le prossime settimane?
“Sarà difficile per noi come per tutte le squadre poiché non ci sono soste fino alle festività pasquali. Cercheremo di rientrare in maniera graduale”.

Articoli Correlati