CAROVIGNO vs RACALE – Pareggio a reti bianche nello scontro diretto per la salvezza

carovigno - racale

Foto: Un momento del match - @P. Valente

Fonte: Antonello Gioia - U.S. Carovigno |

Dopo due trasferte consecutive, il Carovigno di mister Giovanni De Nitto si presenta davanti al suo pubblico col chiaro intento di vincere lo scontro salvezza contro il Racale di Tartaglia. Importanti, tra i rossoblù, le assenze per squalifica di Carlucci e di Turrisi e per infortunio dei lungodegenti Denisi e Renna. Pronti via ed i padroni di casa si fanno subito pericolosi con Tony Lanzilotti, che non riesce a deviare in porta un cross dalla destra del rientrante Prodi; al 9´ minuto è sempre l´esterno carovignese a impegnare Drammeh con una punizione dai 20 metri; lo stesso numero 1 ospite si fa trovare pronto anche cinque minuti più tardi, su un altro calcio piazzato, partito stavolta dal destro di Pasquale Lanzilotti. Al 23´ bella combinazione sulla destra tra Diagnè e Prodi, con quest´ultimo che mette un interessante pallone in mezzo per l´accorrente Scozia: il centrocampista viene, però, fermato dal tempestivo intervento di Drammeh. Intorno alla mezz´ora, da segnalare la prima e unica occasione per il Racale, capitata sui piedi di Cresta: il numero 9 la spreca malamente calciando alto da buona posizione.

Il secondo tempo è, come il primo, praticamente tutto di marca carovignese. Al minuto 47 Prodi ci prova dal limite, ma Drammeh è attento; al 50´ Scozia salta due uomini e allarga per Diagnè, il quale crossa poi per il tutto solo Prodi, fermato però per fuorigioco. Nel giro di due minuti, tra 55´ e 56´, due occasioni, entrambe con un colpo di testa, per Diagnè, ma Drammeh è sempre sugli scudi. Al 67´ si fa vivo anche il Racale, ma la conclusione da lontanissimo di Corvaglia vola alta sopra la traversa. Al 69´ De Nitto si gioca la carta Eljo Suti, attaccante classe 1996 idolo della tifoseria locale. Il neo entrato fa subito la differenza, prima con un destro dai 20 metri bloccato dal numero uno ospite, poi con una mezza rovesciata su cross di Tamborrino che lambisce il palo. Un´ apertura di Suti consente a Diagne al 73´ di involarsi sulla fascia: il capitano del Carovigno si scontra con portiere e terzino ospite, con la palla che finisce tra i piedi di Prodi, il quale la insacca a porta vuota. Il signor Ancona annulla la rete dei padroni di casa rilevando un fallo, dubbio, di Diagnè.

Suti va su tutti i palloni: suo, infatti, il cross da corner al minuto 80 per il liberissimo Michele Valentini, il quale, però, non inquadra clamorosamente la porta da due passi. Gli ultimi cinque minuti di gioco sono un autentico assedio del Carovigno, con occasioni in ripetizione. All´86´ Prodi salta funambolicamente tre avversari, per poi mettere al centro per l´accorrente Suti: il tiro dell´attaccante di origine albanese si stampa sulla traversa. Un minuto più tardi bella azione del Carovigno, con splendidi passaggi di prima tra Scozia, Tony Lanzilotti e Prodi, con quest´ultimo che si vede incredibilmente rimpallare il tiro dall´area piccola dal contemporaneo intervento di Drammeh e Pasca. All´89´ Pasquale Lanzilotti crossa per Pierpaolo Scozia, il quale si coordina al meglio calciando a botta sicura: ancora una volta, Drammeh è strepitoso nel respingere la conclusione del centrocampista di casa.

Nel penultimo minuto di gioco ultima occasione di una partita intensissima: Tony Lanzilotti fa fuori Scorrano, mette in mezzo per lo sfinito Prodi, che non riesce a controllare; alle sue spalle, sbuca Omar Diagnè, che insacca facendo esplodere la gioia di panchina e tifosi carovignesi. La bandierina del secondo assistente, però, è alzata e l´arbitro si vede costretto ad annullare il gol per un dubbio fuorigioco tra le proteste dei rossoblù. Dopo tantissime emozioni, il triplice fischio del signor Ancona di Taranto mette fine alla contesa, e gli sfiniti giocatori, sia del Carovigno che del Racale, vanno a raccogliere i meritatissimi applausi del loro pubblico.

***

CAROVIGNO 0-0 RACALE

CAROVIGNO: Laghezza, Tamborrino, Liuzzi, Scozia, Urso, Valentini, Diagnè, Lanzilotti Th. (Suti), Prodi, Lanzilotti To., Lanzilotti P. A disp. di mister De Nitto: Quarto, Pagliara, Maldarella, Cardone, Cisternino, D´Agnano
RACALE: Drammeh, Corvaglia, Scorrano, Pellegrino, Pasca, Gravante, Elia, Trotta, Cresta (Margarito), Volturno (Piccinonno), Vetrugno (Solidoro). A disp. di mister Tartaglia: Potenza, Prete, Pugliersi, Scorrano.
ARBITRO: Ancona di Taranto

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento