AVETRANA vs MESAGNE – Incredibile rimonta biancorossa, il team di Pellegrino si prende il quarto posto

Avetrana in festa

Foto: Avetrana in festa

L’Avetrana tiene aperta la lotta al vertice nel girone meridionale del campionato di Promozione battendo in rimonta l’ormai ex capolista Mesagne. Davanti a circa seicento spettatori, i biancorossi di Claudio Pellegrini vanno sotto 2-0 nella prima mezz’ora. A pochi secondi dall’intervallo, un’autorete di Del Prete riapre i giochi per quella che sarà una ripresa a forti tinte biancorosse. Ci pensa Vasco a regalare la vittoria, con un doppietta micidiale, approfittando anche della doppia superiorità numerica. Vittoria che piazza l’Avetrana in quarta posizione nella griglia play-off, superando Leverano, Fragagnano e Salento Football in un colpo solo.

PRIMO TEMPO – Inizio di gara in tono minore per le due squadre, impegnate a studiarsi e a fare i conti con il vento che modifica le traiettorie della sfera. Ci pensa Di Santantonio a rompere gli indugi: guizzo felino sulla sinistra e palla per Iunco che chiama Petranca alla parata miracolosa. Il gol degli ospiti arriva poco dopo. Errore in fase difensiva dei locali, con Petranca inspiegabilmente fuori dai pali: Di Santantonio ci prova dalla distanza e manda il pallone in rete, dopo averlo fatto rimbalzare sulla linea. L’Avetrana accusa il colpo e tre minuti dopo, al 29′, subisce il raddoppio: bello lo spunto di Iunco che, in area, si libera di due avversari e supera l’estremo avversario sul primo palo. Tripudio per i numerosi tifosi mesagnesi al seguito della squadra che pregustano la vittoria e l’approdo in Eccellenza. L’Avetrana stenta a creare azioni di gioco degne di nota, limitandosi a colpire su calci da fermo dalla distanza con Arcadio. Ci pensa il difensore ospite Del Prete a riaprire l’incontro, con la sua sfortunata autorete allo scadere.

SECONDO TEMPO – La musica è diversa nella ripresa. L’Avetrana, sostenuta dal proprio pubblico, ci crede e il Mesagne si rende pericoloso solo in un’occasione, al 12′: tiro ad effetto del solito Di Santantonio e palla fuori di un soffio. Pochi minuti prima, Gioia aveva messo Galeandro nelle condizioni di pareggiare: l’attaccante tarantino aveva vanificato tutto, toccando con la mano. Il match cambia radicalmente al 26′. Brutto fallo da dietro di Serio su Galeandro, al limite dei sedici metri, e rosso diretto. La punizione calciata da Arcadio si stampa sulla traversa e torna sui piedi di Galeandro che, colpisce ancora il legno. Ci pensa Vasco, da pochi passi, a depositare in rete. Pubblico biancorosso in visibilio sugli spalti con la consapevolezza di poter completare una rimonta straordinaria. Ribezzi punta a conservare il punto e richiama in panchina Di Santantonio, già ammonito, mandando in campo Rini. Allegrini rovina i piani al suo tecnico, al 35′, con il secondo giallo e la doccia anticipata. Con il Mesagne in nove, l’Avetrana si proietta in avanti con quattro giocatori sulla linea avanzata. I biancorossi mancano il colpo del KO prima con Galeandro e poi con Arcadio, che non realizzano per una questione di centimetri. Decide Vasco sul gong, con una conclusione di piatto dall’altezza del dischetto del rigore, regalando la vittoria ai suoi e i play-off.

Continua il momento di forma eccezionale dell’Avetrana che addomestica un Mesagne positivo nel primo tempo ed eccessivamente nervoso nel secondo. Per la squadra del presidente Saracino riesce momentaneamente l’aggancio alla zona play-off, in attesa dell’attesissima sfida di Laterza. Mesagne chiamato a battere il Fasano, imbattuto da dicembre scorso, e sperare in un pareggio tra Leverano e Otranto, per approdare in Eccellenza. In caso contrario, Mesagne e Avetrana potrebbero ritrovarsi avversari nei play-off.

***

AVETRANA – MESAGNE 3-2
Reti: 26’pt Di Santantonio (M), 29′ pt Iunco (M), 46′ pt aut. Del Prete (A), 26′ e 45′ st Vasco (A)

AVETRANA: Petranca, Macrì (36’st Cazzolla), Trisciuzzi, Eleni, Amaddio, Cennamo, Vasco, Gioia, Galeandro (46’st Montanaro), Arcadio, Cimino (30’st Commendatore). A disp.: Gabrieli,Piliego, Volturno, Scarciglia All. Pellegrini
MESAGNE: Dell’Anna, Del Prete, Morleo, Caravaglio, Angelè, Serio, Lorenzo, Allegrini, Gennari, Di Santantonio (30’st Rini), Iunco (36’st Leobilla). A disp.: Pendinelli, Grande, Magrì, Sbano, Franco. All. Ribezzi
Arbitro: Federico Votta di Molterno (Fedele – Spedicato)
Note: Espulso 26’st Serio (M) e 35′ st Allegrini (M). Recupero: 3′,4′

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

Lascia un commento